Antonello Venditti – I ragazzi del Tortuga – Testo

Un ritorno alle origini per Antonello Venditti, almeno per quanto riguarda le tematiche del suo nuovo singolo I ragazzi del Tortuga. La canzone racconta e descrive un luogo leggendario nella biografia del cantautore romano.

E’ lo stesso Venditti a svelarlo, con dovizia di particolari:

Il Tortuga era ed è un luogo di ritrovo per gli studenti del Liceo Giulio Cesare. Era un luogo di compensazione, dove i ragazzi si confrontavano e si sgrugnavano ma in modo meno violento. Oggi invece il Tortuga è un posto dove la gente si parla, dibatte e poi ciascuno prende la sua strada. Ma Tortuga è anche l’isola del sogno e della fantasia in cui custodiamo intatto i nostri sogni.

I ragazzi del Tortuga – Testo

Dentro questo treno che mi porta via
col mio sogno di democrazia
vado via!
Facce, libri e storie della mia città
forse perse dentro al nostro bar
ritornano…
Le giornate fatte di filosofie
camionette della polizia
tu sei mia
e le nostre corse con le nostre macchine
per vedere il sole sorgere…che follia
No, il ragazzo del Tortuga tornerò
si lo farò
il ragazzo del Tortuga tornerò…
Ferma questo treno voglio scendere
non c’ è un attimo da perdere…da ridere
prossima stazione solo chiacchiere nelle radio
o nelle macchine Demagogia
No, tra i ragazzi del Tortuga tornerò
e canterò
per i vicoli di Roma canterò…
Partirò da ponte Lungotevere farò
mentre poi una serenata da San Pietro ti farò
porterò tutta la banda
e più forte suonerò
balleremo tutti insieme
e fino all’alba canterò
canterò…
Tra i ragazzi dei Tortuga tornerò
si canterò
per vicoli di Roma canterò…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>