Bob Marley – No woman no cry – Testo e traduzione

bob marley

La canzone reggae che gode di più fama al mondo. Scritta da Bob Marley con la collaborazione di Vincent Ford.

Marley decise di intestare i diritti d’autore della canzone al solo “V. Ford”, amico d’infanzia ma soprattutto proprietario di un luogo di ristoro sul punto di fallire che sfamava la povera gente del luogo. Le entrate provenienti dai diritti hanno salvato la mensa per decenni..

Il no cry del testo originale equivale al nuh cry nel creolo giamaicano che è pertanto traducibile nel contratto don’t.

Testo

No woman no cry

No woman no cry
No woman no cry
No woman no cry
No woman no cry
Cause I remember when we used to sit
In a government yard in Trenchtown
Observing the hypocrites
Mingle with the good people we meet
Good friends we have
Oh, good friends we have lost along the way
In this great future, you can’t forget
your past
So dry your tears, I seh
No woman no cry
No woman no cry
Little darlin’, don’t shed no tears
No woman no cry
Said I remember when we used to sit
In the government yard in Trenchtown
And then Georgie would make the fire lights
I seh, log would burnin’ thru the nights
Then we would cook cornmeal porridge of which I’ll
share with you
My feet is my only carriage and
so I’ve got to push on thru
Oh, while I’m gone
Everything’s gonna be alright
Everything’s gonna be alright
No woman no cry
No woman no cry
I seh little darlin’ don’t shed no tears
No woman no cry

Traduzione

No donna non piangere

No donna non piangere
No donna non piangere
No donna non piangere
No donna non piangere
Perché ricordo quando sedevamo
Nel cortile del ministero a Trenchtown
Osservando gli ipocriti
Mescolarsi alle brave persone che si incontrano
Abbiamo buoni amici
Oh, e buoni amici abbiamo perso lungo la strada
Con questo futuro grandioso, non puoi dimenticare
il tuo passato
Quindi asciugati le lacrime, dico io
No donna non piangere
No donna non piangere
Carina, non versare lacrime
No donna non piangere
Ho detto che mi ricordo quando sedevamo
Nel cortile del ministero a Trenchtown
E poi Georgie accendeva il fuoco
Dico io, la legna bruciava nelle notti
Poi preparavamo il pasticcio d’avena che
dividevo con te
I miei piedi sono il mio solo mezzo di trasporto,
e quindi devo andare avanti
Oh, ma in mia assenza
Tutto andrà per il verso giusto
Tutto andrà per il verso giusto
No donna non piangere
No donna non piangere
Dico io, carina non versare lacrime
No donna non piangere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>