Briga – Nessuna è più bella di te – Testo

 Pare essere il nuovo fenomeno di Amici di Maria De Filippi, in realtà Mattia Briga non è un novellino della musica e molti dei suoi brani rap sono già noti a un discreto numero di fan destinato a salire.

Nessuna è più bella di te è uno dei brani contenuti nell’album Never Again del maggio 2015.

Vogliamo quindi di seguito proporvi il testo di Nessuna è più bella di te.

Testo – Nessuna è più bella di te

Guardo il disordine avanzare tra i negozi pieni
Le scale, la direzione degli arcobaleni
Dammi soltanto l’illusione di sentirti mia
Come un vagone riempie il vuoto di una galleria
E se ti va potremmo essere l’uno per l’altra
Bruciare in fretta come un pezzo di carta
Restare al buio senza dirci niente
Senza la necessità di farcelo presente
Se penso che tu mi dicevi ‘vita’ ‘amore’
E con gli stessi occhi mi hai insegnato che si muore
Dovrei sentirti male, impotente, non corrisposto
Ma è solo una piccola prova a cui questa vita mi ha sottoposto
Dei tuoi pensieri a basso costo
Delle persone che prendo a calci per entrarci in competizione
Io me ne frego e lo sai, mi fanno schifo
Non hanno il senso e lo spazio dell’infinito
E quindi dimmelo tu
Non voglio essere come gli altri
Dimmelo tu
Che sono scarti e tu puoi salvarti
Qua non conta l’età se non la spontaneità con cui mi guardi
Ho un’ansia che arrivi tardi
E resto con le mie domande per trovare un nesso
A regalarmi un altro istante, se mi è concesso
Sto diventando grande come lei
E tra le nuvole dove si sdraiano gli Dei ho visto che ci sei
Ma se tu vuoi prometti
Di essere quella per me
E detto tra noi
Vivresti anche tutta una vita per me
Non ho mai visto nessuna più bella di te
Scusa se insisto
Nessuna è più bella di te
Nessuna è più bella di te
Mela dagli occhi rossi
Portami in questa borsa
Frugami e poi perdi la prossima corsa
Per me
Pale di elicottero sfanculano i capelli
Sei peggio di un vaso cinese
Uno di quelli belli
Levo le tende, Nazim Hikmet
Implodiamo
Collisione di fogli volanti Fabriano
Vieni a vedere gli occhi a diamante che brillano
I pattini sui marciapiedi che scintillano
Spicchio di Trivial nella notte nessuno lo prende
Vecchi demoni, tocchi da quattro anemoni
Ho sete a stecca amigo
Scuoiamo la pancia di un mare qualunque ogni rigo
Dammi una goccia blu indigo
Ma lascia viva questa bestia che ci danza intorno
Gli lasceremo il nostro sangue alla fine del giorno
Dietro mille occhi
Mosca carbonio
Chiedo unforgiven
Perdono
E dimmelo tu
Non voglio essere come gli altri
Dimmelo tu
Che sono scarti e tu puoi salvarti
Qua non conta l’età se non la spontaneità con cui mi guardi
Ho un’ansia che arrivi tardi
E resto con le mie domande per trovare un nesso
A regalarmi un altro istante, se mi è concesso
Sto diventando grande come lei
E tra le nuvole dove si sdraiano gli Dei ho visto che ci sei
Ma se tu vuoi prometti
Di essere quella per me
E detto tra noi
Vivresti anche tutta una vita per me
Non ho mai visto nessuna più bella di te
Scusa se insisto
Nessuna è più bella di te
Nessuna è più bella di te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>