Clementino – Spari di parole – Testo

clementino rapperSpari di parole è uno dei pezzi contenuti nel nuovo album di Clementino, dal titolo Miracolo!.

Il disco è uscito il 28 aprile e contiene molte interessanti collaborazioni come quella con Pino Daniele, Alessandro Siani, Guè Pequeno, Fabri Fibra, James Senese, Salmo e Gemitaiz & Madman.

Di seguito il testo di Spari di parole.

Testo – Spari di parole

Ogni tanto ti fermi a pensare che non puoi volare in alto senza conoscere il buio, si, ci sono stato.. poi vedevo tutto ombrato,
un suono esagerato, dopo che mi son ripreso leso come nero il gremo peso!
La città che sta cadendo a pezzi,
gli steccati che si staccano da terra per lo scarico di merci;
ed andare via da qui, lontano tra pregi e difetti,
con al cuore i flow.. repellenti per insetti!
Faccio un altro passo, un brindisi al futuro
puoi sperare di volare in alto senza buio
‘sti pensieri che adesso non metto più al sicuro..
come spari di parole che bucano il muro!
Fuori dallo stadio, fin quaggiù nella vera campagna
chi entra in un armadio come “Cronache di Narnia”
i cecchini adesso puntano dall’alto,
Polizia spara, gente in gara, Revolution: Che Guevara!
‘Sti ragazzi senza prassi che schiacciano i sassi
poi da un giorno all’altro già vedi i colpi che incassi,
camminiamo insieme per le strade di quartiere
tutto intorno resta cenere e fuoco sotto il cantiere!
Datemi del Diesel, fuoco per le vostre camicie
la scossa, eruzione, Big Bang
Kalash, microfoni che sparano nel vento,
votiamo il “Grande Fratello” ma non chi sale al Parlamento!
Una macchina viaggia più del dovuto, chi mi segue mette il fiato addosso,
“Musica resta il mio scudo!”
Neanche il tempo di uno sputo, ma ‘sti bastardi non ti fanno sorridere manco più per un minuto.
Faccio un altro passo, un brindisi al futuro
puoi sperare di volare in alto senza buio
‘sti pensieri che adesso non metto più al sicuro..
come spari di parole che bucano il muro!
Precisione millimetrica, un’aquila del deserto non si replica
barre in metrica, poesia d’acciaio..
ogni parola è un proiettile che trapassa il cranio
ne ho scritto un paio per i miei ancora in queste strade,
e per amore almeno un altro paio.. di tonnellate!
Tra chi parla con Siri e con la coscienza tace,
fammi una foto mentre mi uccidi che metto un “mi piace”
ispirato dalle domande come i veri artisti, pessimisti
infatti rendo meglio sugli accordi tristi
perché sto mondo è indifferente,
e se ti strappa un sorriso te lo strappa letteralmente
guarda che cos’è successo a questa gente.. e tu ti meravigli?!
Sembrano 16enni ma sono in età da figli
non cercare di capirmi, non rifletterci
nel nuovo merchandising c’è il giubbotto anti-proiettili!
Faccio un altro passo, un brindisi al futuro
puoi sperare di volare in alto senza buio
‘sti pensieri che adesso non metto più al sicuro..
come spari di parole che bucano il muro!
Chiudo casa e scendo in strada, qui c’è l’Intifada
hai troppe rate arretrate frate, e quindi paga!
Bustine girano come i palloni del Tiki-Taka
e ragazzini spacciano pallini da una grata;
ti sono grato Dio per avermi dato il mio intuito,
però dove sto le idee si intrecciano tipo i “Noodles”
tra i motocicli che qui sfrecciano stai nudo e crudo,
col suono di una glock come cocktail di benvenuto!
Tra brane al cardiopalma: Brian De Palma
la mia gente brama un po’ di calma
mica a bailar la Bamba!
Scalda tipo dinamo, teste cadono alla Domino
troppi mostri e zombie che ci invadono alla Dylan Dog
alla fine sto disconnesso dal mio Nokia,
perché tu, lo so, stai messo tipo Povia
poca saliva post-Sativa,
cristallo in questa selva oscura,
ma con il metallo come sepoltura.
Faccio un altro passo, un brindisi al futuro
puoi sperare di volare in alto senza buio
‘sti pensieri che adesso non metto più al sicuro..
come spari di parole che bucano il muro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>