Giorgia – La mia stanza – Testo

 La mia stanza è il nuovo singolo di Giorgia, tratto dall’album Senza paura, ma anche Senza paura Limited Edition, pubblicato nell’ottobre 2014.

Questo nuovo pezzo è stato scritto da Todrani e Michele Canova, che ha anche prodotto il disco insieme all’interprete.

La mia stanza è un pezzo fatto per ballare, come lo ha definito la stessa Giorgia, e ora di seguito vi proponiamo il testo.

 

Testo – La mia stanza

Sono facile da accontentare
tutto quello che mi serve è qui
tra le mani vuote una ventiquattr’ore
dove tengo me e le cose di valore

Non è facile da sopportare
la morale dice la coscienza sà
e chiudo gli occhi e il mondo fuori per sentire
come corre l’aria come scorre il mare

La mia stanza è come un palco che si illumina
un punto rosso nella notte che si sgretola
il sentimento sale
come il sangue e l’emozione nelle vene

Sento che ci sei
dove non so
nuda è la mia voce
che ti chiama che ti ama

Sono facile da conquistare
credo ancora all’incantesimo
tra le stelle e Dio e tra le persone
ma mi manca l’aria come mi manca il mare

La mia stanza è come un palco che si illumina
un punto rosso nella notte che si sgretola
il sentimento sale
come il sangue e l’emozione nelle vene

Sento che ci sei
dove non sò
nuda è la mia voce
che ti chiama che ti ama

Sento che ci sei che ci sei
nuda è la mia voce
che ti chiama che ti ama

La mia stanza è come un palco che si illumina
un punto rosso nella notte che si sgretola
il sentimento sale
come il sangue e l’emozione nelle vene

La mia stanza è come un palco che si illumina
un punto rosso nella notte che si sgretola
il sentimento sale
come il sangue e l’emozione nelle vene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>