How come you never go there – Feist – Video, testo e traduzione

How come you never go there è il primo sigolo estratto dall’ultimo album della cantante Feist, Metals, un disco che è già stato distribuito in molti Stati e lo scorso 4 ottobre con ottime recensioni. Il video, che vedrete subito dopo il salto, è avvolto da un’atmosfera cupa, quasi horror, com’è solito dello stile Feist.

How come you never go there – Video

How come you never go there – Testo

How come you never go there?
How come I’m so alone there?

How come you never go there?
How come I’m so alone there?

I went up to a window
Lightning banging on the cymbals
I ripped into the night
Came storm into your eyes

My horse had worked the fields too long
My bear had lost its innate calm
It’s true enough we’re not at peace
But peace is never what it seems

Our love is not the light it was
When I walk inside the dark I’m calm
Where we look for where we went
It’s only echoes in the melody

How come you never go there?
How come I’m so alone there?

How come you never go there?
How come I’m so alone there?

We waste time on blame and weak revenge
Waste energy and projections
We’re living proof, we gotta let go
And stop looking through the halo

We carry on as if our time is through
You carry on as if I don’t love you
And so we find the way is out
To cut the heart out of the doubt now

The room’s full but hearts are empty
Like the letters never sent me
Words are like a lasso
You’re an instrumental tune

How come you never go there?
How come I’m so alone there?

How come you never go there?
How come I’m so alone there?

How come you never go there – Traduzione

Perché non sei mai andato lì?
Perché sono così sola?
(x 2)

Sono andata alla finestra
La luce batteva sui cembali
Sono scappata nella notte
La tempesta è giunta nei tuoi occhi

Il mio cavallo ha lavorato quei campi per troppo tempo
Il mio orso ha perso la sua innata tranquillità
E’ vero, non siamo in pace
Ma la pace non è mai ciò che sembra

Il nostro amore non è la luce di prima
Quando cammino nel buio sono tranquilla
Abbiamo guardato dove siamo andati
Solo eco nella mia melodia

Perché non sei mai andato lì?
Perché sono così sola?
(x 2)

Abbiamo sprecato tempo nella vergogna e nella bieca vendetta
Sprecato energie e proiezioni
Dobbiamo lasciare andare
E smetterla di guardare attraverso un’aurea

Andiamo avanti come se il nostro tempo fosse passato
Vai avanti come se non ti amassi più
E così troviamo la via d’uscita
Per togliere il cuore da ogni dubbio

La stanza è piena ma i cuori sono vuoti
Come le lettere che non mi hai mai spedito
Le parole sono come uno strumento
Tu sei come una melodia

Perché non sei mai andato lì?
Perché sono così sola?
(x 2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>