I Ministri – Estate povera – Testo

Estate povera è il nuovo singolo de I Ministri, tratto nuovo album della band che dovrebbe veder la luce a settembre 2015 su etichetta Warner Music Italy.

Si tratta di Balla quello che c’è (questo dovrebbe essere il titolo del disco), che dà il titolo anche al primo singolo.

Di seguito il testo di Estate povera.

Testo – Estate povera

Torno a casa con la bici che mi hanno rubato
una donna alta sei metri si spoglia
sul palazzo di fronte e dice
gli altri son già partiti
sono a contare le onde
a provarsi i vestiti
Io senza di voi
giù per le strade di campagna
senza una meta
senza vergogna
Tu che mi chiedi alternative per stare insieme
estate povera
prima c’è il fulmine
poi c’è l’allarme
se piove bevi
estate povera
E le ambulanze che si sdraiano sotto il sole
e che salvano i gatti senza fare rumore
una quercia alta sei metri si piega
per proteggere un prato da raggi di luna
Io
senza di voi
sono una strada di campagna
senza una meta
senza vergogna
Tu che mi chiedi alternative
per stare insieme
estate povera
prima c’è il fulmine
poi c’è l’allarme
se piove bevi
estate povera
Tu che mi chiedi alternative
per stare insieme
estate povera
prima c’è il fulmine
poi c’è l’allarme
se piove bevi
estate povera
estate povera
estate povera
estate povera
Tu che mi vedi prendere il sole
nel tuo cortile
estate povera
prima c’è il fulmine
poi c’è l’allarme
se piove bevi
estate povera
estate povera
estate povera
estate povera
estate povera

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>