Make my – The Roots – Video, testo e traduzione

In bilico tra l’hip hop e il neo soul, i The Roots pubblicano un nuovo singolo, Make my, un pezzo molto particolare che esce a un anno di distanza dal loro ultimo album, Wake Up!, realizzato in collaborazione con John Legend. Tenebre, morte e rinascita: questi i temi dell’ultima fatica del leggendario gruppo.

Make my – Video

Make my – Testo

I did it all for the money, Lord
That’s what it seems
Well, in the world of night terrors it’s
Hard to dream, cash rules everything
Just call it cream, cause when it rises to the top
You get the finer things
Oceanfronts, rolling blunts with model chicks
And saying grace over lobster and steak
Like please forgive us for
Riding Benzes with camera plates
Too busy looking backwards for jackers to pump my brakes
For help sign to symbolize the lives that hunger takes
Addicted to the green, if I don’t ball I’ll get the shakes
I’d give it all for peace of mind, for Heaven’s sake
My heart’s so heavy that the ropes that hold my casket break
Cause everything that wasn’t for me I had to chase

Chorus
They told me that the ends
Won’t justify the means
They told me at the end
Don’t justify the dreams
That I’ve had since a child
Maybe I’ll throw in the towel
Make my (make my)
Make my (make my)
Hardship from the world

Tryin’ to control the fits of panic
Unwritten and unraveled, it’s the dead man’s pedantic
Whatever, see it’s really just a matter of semantics
When everybody’s fresh out of collateral to damage
My splaying got me praying like a mantis
I begin to vanish
Feel the pull of the blank canvas
I’m contemplating that special dedication
To whoever it concern, my letter of resignation
Fading back to black, my dark coronation
The heat of the day, the long robe of muerte
That soul is in the atmosphere like airplay
If there’s a Heaven I can’t find a stairway

Chorus

Make my – Traduzione

Ho fatto tutto per i soldi, Signore
E’ ciò che sembra
In un mondo di notti di terrore è difficile sognare
I soldi comandano su tutto
Chiamala pura “crema” perché è in alto ed è la cosa più buona
Oggetti che rotolano, modelle
Dici le cose migliori davanti a bistecche e aragoste
Perdonaci per
Aver guidato le Benz
Per aver dato un simbolo alle vite che la fame ha ingoiato
Sono dipendente al verde
Darei ogni cosa per un po’ di pace mentale, diavolo
Ho il cuore così pesante che le corde che tenevano la mia bara si sono rotte
Perché ho dovuto cercare cose che non erano per me

Ritornello
Mi hanno detto che la fine non giustifica i mezzi
Non giustificare i sogni
Che avevi da bambino
Li getterò in un asciugamano
Diventa mio (x 4)
Il dolore dal mondo

Cerco di controllare gli attacchi di panico
Non scritti, non chiariti, è la pedanteria dell’uomo morto
Vedi, è solo un fatto di semantica
Mi fa pregare come una mantide religiosa
Inizio a svanire
Sento la spinta della tela bianca
Contemplo una dedica speciale
Scritta a chi di dovere, la mia lettera di dimissioni
Scompaio verso le tenebre, il mio incoronamento delle tenebre
Il calore del giorno, la lunga vesta della morte
L’anima è nell’atmosfera
Se c’è un paradiso non riesco a trovare la scala

Ritornello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>