Marco Mengoni – No Me Detendrè – Testo e traduzione

No Me Detendrè è uno dei pezzi in spagnolo di Marco Mengoni contenuto nel disco#ProntoacorrereSPAIN, del 2014.

Si tratta della versione spagnola del disco#Prontoacorrere pubblicato il 19 aprile 2013.

Di seguito il testo e la traduzione di No Me Detendrè.

Testo – No Me Detendrè

Soy esa veleta que ahora decide
como sopla el viento y trae
Mi sueño roto que hoy se escurre
entre tu venganza y cae.
Que ya no hay miedo
yo no soy culpable
esta vez, esta vez.
Ahora nuestra casa parece más grande
hay un desierto en el salón.
Y salto las olas que inundan la cama
sé que ya no volverás.
A duras penas me alejo de este mal
que me inundó por ir buscándote.
Ya No Me Detendré.
Gracias por haberme roto el alma
ya sé hacerme libre.
Gracias por dejar intacto
un trozo de mis alas grises.
Y vivo el momento,
la vida es intensa
sé que ya no hay límites.
Y aunque mueran las flores,
también las canciones
jamás nunca me rendiré.
Contigo era una estatua de sal,
y ahora tu adiós va recordándome
que sobreviviré.
Gracias por haberme roto el alma
ya sé hacerme libre.
Gracias por dejar intacto
un trozo de mis alas grises.
Y veloz No Me Detendré lo sé-
Ya no, No Me Detendré.
(Estribillo)
Gracias por haberme roto el alma
ya sé hacerme libre.
Siento en mis venas
vida en mis mueve.
No Me Detendré.
Ya no, No Me Detendré… Lo sé.

Traduzione

Sono io quello che decide adesso
come soffia il vento e mi porta con sé
il mio sogno rotto oggi
si drena tra la tua vendetta e cade
Che non c’è paura
Io non sono colpevole
questa volta, questa volta.
Ora la nostra casa sembra più grande
C’è un deserto nel salone.
E io salto le onde che inondano il letto
so che non tornerai
Con tanto dolore mi allontano da questo male
che mi ha inondato per averti cercato
Non mi fermerò più.
Grazie per avermi spezzato l’anima
so come rendermi libero adesso
grazie per aver lasciato intatto
un pezzo delle mie ali grigie
e vivo il momento
la vita è intensa
so che non ci sono limiti
e sebbene muoiano i fiori
e anche le canzoni
io non mi arrenderò mai
con te ero una statua di sale
e adesso il tuo addio
mi ricorda che sopravvivrò
Grazie per avermi spezzato l’anima
so come rendermi libero adesso
grazie per aver lasciato intatto
un pezzo delle mie ali grigie
e veloce, non mi fermerò, lo so
no, non mi fermerò.
Grazie per avermi spezzato l’anima
so come rendermi libero adesso
sento nelle mie vene
che la vita dentro me mi muove
non mi fermerò
no, non mi fermerò… lo so!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>