Amici 17, inedito The Jab: Elena – testo

di Sveva Commenta

Elena è il titolo dell’inedito dei The Jab, concorrenti ad Amici 17.

Seguimi di notte che ti porto altrove

ti vesto con le labbra e tu non sai il mio nome
mi ripresento ancora ma con il cognome
non voglio confidenza ma sublimazione

e seguo le tue linee come un tatuatore
fingo distacco e con il tatto cerco il tuo calore
e ti prometto che sarò ciò che la pelle vuole
ma tu convinci la tua pelle ad esser la migliore

ed ora che restiamo soli
spogliati e poi balla in lacrime con me
e tu vorresti tacchi e fiori
ed io vorrei vederli in cenere, cenere con me

e seguimi di notte mentre il giorno muore
ti sveglio domattina per la colazione
ti mostro la mia collezione di pareti vuote
scrivo perchè godo a lacerarmi il cuore

liquore in questa stanza gridi si muore
adesso dimmi ancora si bendami per farmi male
stringimi difendimi non respirare vietami di sanguinare

ed ora che restiamo soli
spogliati e poi balla in lacrime con me
e tu vorresti tacchi e fiori
ed io vorrei vederli in cenere, cenere con me

elena ogni soluzione logica
puo renderti un po meno libera ancora
elena e che si fotta ogni tua regola
è la ragione che ci limita, elena

ed ora che restiamo soli
spogliati e poi balla in lacrime

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>