Amy Winehouse, la droga non è la causa della morte

di Redazione Commenta

C’è ancora mistero sulla morte di Amy Winehouse, il portavoce della cantante ha comunicato gli esiti degli esami tossicologici, risultati che smentiscono l’assunzione di sostante illegali durante quella fatidica giornata di sabato 23 luglio. Amy era pulita, la droga non è stata la causa della sua morte.

Tracce di alcol sono state trovate nel suo corpo, ma è difficile che queste ne abbiano provocato il decesso. Per stabilire la quantità esatta di alcol ingerita saranno necessari altri minuziosi esami, che saranno disponibili tra oltre un mese.

Amy è morta a causa dell’astinenza da droga? Intanto i suoi 2 dischi sono schizzati in testa alle classifiche di mezzo mondo.  

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>