La storia del mondo, Nek: testo nuovo singolo

di Ma.Ma. Commenta

La storia del mondo è il titolo che dà vita al nuovo singolo di Nek. Ecco il testo della canzone.

La storia del mondo

Abbiamo visto bandiere
Aquiloni e astronavi
Abbiamo visto le foto in bianco e nero
L’italia che vince I mondiali
Abbiamo visto le piazze
E noi bambini invecchiare
Abbiamo visto le stelle da un marciapiede
Cadere e non farci del male
E ne abbiamo viste di occasioni di orizzonti sopra I muri
Prima di dormire
Dimmi come stai
Nei tuoi occhi libri da sfogliare e l’arte di volersi bene
Che non hai imparato mai
Musicisti e ladri d’amore
Prigionieri, studenti e signore
È tutto per noi
È tutto per noi
Bravi figli di pessimi padri
Benedetti nei giorni sbagliati
È tutto per noi
Guardandoci a fondo
Siamo la storia del mondo
Siamo la storia del mondo
Abbiamo visto la neve
Le campane impazzire
Abbiamo odiato settembre il telegiornale
E avere purtroppo ragione
E ne abbiamo viste di stazioni
Di valige senza nomi
E di case dove non ritornerai
Lunghe estati calde di cicale
E di sere da godere
Che non finiresti mai
Musicisti e ladri d’amore
Prigionieri, studenti e signore
È tutto per noi
È tutto per noi
Bravi figli di pessimi padri
Benedetti nei giorni sbagliati
È tutto per noi
Guardandoci a fondo
Siamo la storia del mondo
Siamo la storia del mondo
E abbiamo visto tante cose
Riesci a ricordarle?
Delle nostre facce qualche cosa resterà
E c’è poesia dentro un errore
La bellezza di provare
Pacifisti e grandi impostori
Invitati che restano fuori
È tutto per noi
È tutto per noi
E ragazze cresciute veloci
E chiunque non conterà mai fino a dieci
È tutto per noi
Guardandoci attorno
Siamo la storia del mondo
Siamo la storia del mondo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>