Ravi Shankar è morto

di Redazione Commenta

Ravi Shankar è morto. Il musicista e compositore indiano si è spento a 92 anni negli Stati Uniti in seguito alle complicazioni di un’operazione chirurgica. Proprio grazie al suo sitar ha contribuito alla diffisuone della musica classica indiana. Nella sua carriera aveva ispirato grandi nomi del panorama musicale mondiale: dai Beatles ai Rolling Stones.

Shankar lascia la moglie Sukanya e due figlie musiciste, Anushka, apprezzata suonatrice di sitar, e Norah Jones la cantante di Sunrise. In quest’ultimo caso il musicista non l’ha mai ufficialmente riconosciuta. Shankar seguì i Fab Four in tour in Europa e negli stati Uniti. Negli anni ’70 il maestro del sitar lavorò con i Beatles con un ritmo insostenibile tanto che nel 1974 fu colpito da un infarto a Chicago. .

Nella sua carriera ha vinto tre Grammy Awards. Di recente era stato nominato con la figlia 31enne Anoushka anche per l’edizione 2013. Tra i suoi collaboratori fidati bisogna citare Philip Glass, il musicista con cui ha collaborato maggiormente nella produzione dei suoi dischi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>