Sanremo 2012: E tu lo chiami Dio, Eugenio Finardi: “A Morandi non si può dire di no”

di Redazione Commenta

Dalle pagine del quotidiano Libero, Eugenio Finardi ha svelato com’è nata la sua terza partecipazione al Festival di Sanremo, quest’anno con il brano E tu lo chiami Dio. Il cantautore ha anche spiegato il senso della canzone scritta dalla cantautrice molisana Roberta Di Lorenzo.

Finardi rivela di aver voluto far cantare il brano inizialmente proprio da Gianni Morandi:

Sono diventato editore del brano E tu lo chiami Dio. L’ho portata a Gianni Morandi cui volevo farla cantare. A lui è piaciuta molto. E mi ha detto: cantala tu. A Morandi non si può dire di no. 

Il cantautore spiega cosa vuole comunicare il testo della sua canzone:

Il testo parte dal chiedersi che senso ha ciò che stiamo facendo, motivata da un’esigenza di spiritualità. Da laico sono convinto che essa appartenga a tutti gli uomini e dovrebbe essere un motivo di unione e tolleranza, oltre che una chiave di declinazione della realtà. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>