Sanremo 2012, E tu lo chiami Dio: Eugenio Finardi: “Voglio comunicare che si può essere ricchi dentro”

di Fabio Morasca Commenta

Eugenio Finardi ritornerà a Sanremo con la canzone E tu lo chiami Dio. Il cantautore, che durante la settimana di Sanremo pubblicherà il triplo cd Sessanta, ha spiegato ulteriormente il senso della canzone scritta da Roberta Di Lorenzo in un’intervista rilasciata a La Stampa.

Queste sono le dichiarazioni riguardanti E tu lo chiami Dio:

E’ una canzone di apertura. La trascendenza, la grazia, sono sentimenti umani ai quali tutti possono accedere: io lo faccio con la musica, da non credente; ma la sacralità è una necessità umana. Ci colleghiamo con leggi fondamentali dell’universo, e senza la vita è arida. Ha visto che fine fa chi cerca di soddisfarsi solo materialmente… io voglio comunicare che si può essere ricchi dentro.

Riguardo la sua partecipazione a Sanremo, ecco cosa si aspetta Finardi dal Festival:

E’ una fatica enorme, non ho ambizioni di classifica e penso piuttosto, grazie al disco, di presentarmi alle generazioni di oggi.

Sempre riguardo la kermesse sanremese, Finardi aggiunge:

Trovo strano che la vera musica rappresentativa dei ragazzi, dai cantautori a Fabri Fibra, passi così poco dal Festival.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>