Sanremo 2012: La tua bellezza, Francesco Renga: “Un artista deve cogliere la voglia di bellezza e riversarla su chi ascolta”

di Redazione Commenta

Francesco Renga, uno dei 14 big in gara al prossimo Festival di Sanremo, ha rilasciato un’intervista a La Stampa, nella quali ha spiegato le ragioni del suo ritorno a Sanremo e ha svelato com’è nata la canzone che porterà al festival, La tua bellezza.

Il cantautore bresciano ci svela i motivi del suo ritorno all’Ariston dove ha trionfato con la canzone Angelo nel 2005:

Torno a Sanremo perché mi serve. Avevo bisogno di dare un’indicazione precisa di quello che sarà il futuro Renga. Ho sempre cercato una terza via: da una parte la voce classica derivante dal belcanto, in una canzone italiana pura, ma dall’altra c’è l’eco dei miei ascolti più vicini al rock, soprattutto britannico.

Renga, autore del testo de La tua bellezza, spiega nel dettaglio gli intenti della canzone:

Da un po’ volevo raccontare la bellezza in questo modo, abbiamo cercato, con Diego Mancino, di restituirne l’idea in questo momento di tristezza, sconforto e paura in cui il mondo sta rotolando. Un artista ha il dovere di cogliere la voglia di bellezza e riversarla su chi ascolta. Nel testo si parte da una donna per arrivare alla bellezza nel suo insieme: un concetto che non è mai accomodante, qui si parla di una bellezza scomoda, furiosa, improvvisa. Ti costringe a mettere a fuoco la tua vita. A noi è stata propinata a lungo la volgarità della bellezza, ma a quasi 44 anni sento di doverla cogliere nella sua essenza, come fanno i miei figli. Un antidoto alle brutture, alle piccolezze.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>