Video Anni ’80: Kylie Minogue – I Should Be So Lucky

Kylie Minogue

Neanche la grande (artisticamente parlando) Kylie Minogue poteva esimersi dal forte richiamo della dance elettronica degli anni ’80, e così all’inizio della sua carriera, quando era poco più che una bambina, nell’album di esordio esce con questa allegra I Should Be So Lucky, una canzone ritmata e che sin da allora, nel video, puntava oltre che sulla sonorità, anche sulla presenza scenica di quella che sarebbe diventata la cantante australiana più famosa al mondo. Già l’album, chiamato semplicemente Kylie, fu un vero successone. Sulla scia dell’inizio col botto, aiutato anche dalla sua carriera di attrice, l’album di esordio vendette 7 milioni di copie, ed il secondo singolo estratto, I Should Be So Lucky, scalò le classifiche di mezzo mondo nel 1988, arrivando primo dall’Inghilterra al Giappone, fino alla classifica europea delle 100 migliori canzoni. Solo negli Stati Uniti stenta un po’, raggiungendo la posizione numero 28 nella Billboard Hot 100, ma avrà il tempo per rifarsi. Nella sua terra invece, l’Australia, diventa il singolo con il record di vendita dell’anno, mica male per una esordiente. La stessa Minogue, dopo alcuni anni, ha spiegato che i suoi collaboratori scrissero il pezzo in soli 40 minuti perché, mentre lei arrivava a Londra per intraprendere la carriera artistica, loro si erano dimenticati di farle trovar pronto il pezzo, e così furono costretti a buttar giù qualcosa in fretta e furia poco prima che arrivasse. Tra le cover riconosciute (almeno 5), troviamo anche un pezzo in lingua araba, uno in giapponese, più alcune parodie della canzone. Inoltre il singolo fu usato anche nel film del 1989 Cookie.

Video – I should be so lucky

Fotogallery – Kylie Minogue

Lascia un commento