Will.i.am difende Nicki Minaj dalle critiche

di Redazione Commenta

Will.i.am ha difeso Nicki Minaj dai critici che la accusano di realizzare un genere musicale troppo contaminato. Lei che si autoproclama regina dell’Hip-hop si avvicina nella realtà forse troppo (per alcuni esperti e colleghi) al mondo del pop. Ma il leader dei Black Eyed Peas sembra non essere d’accordo. In un’intervista concessa a Vibe Magazine Will.i.am ha detto infatti:

Sono orgoglioso di Nicki Minaj. L’Hip Hop si è ampliato molto negli anni Novanta. Avevamo un Tribe chiamato Quest e Death Row… avevamo Lauryn Hill che cantava e rappava. Avevamo anche Short, Outkast, Nas e the Roots. L’Hip-Hop si stava evolvendo. Ora l’Hip Hop si sta limitando. Se continuerà a limitare le persone allora io dirò ‘vaff*nculo Hip Hop’.

Ed ancora:

In qualunque modo sia chiamata la musica essa è tale, che si tratti di hip-hop, pop, rock, gospel o di musical… chi se ne frega? Nicki è un artista e sta esprimendo se stessa. Perché limitarsi?

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>