Airway a Musickr: “Trl è plastica. Ad Ottobre uscirà L’urlo, il nuovo EP”

di Redazione Commenta

Spread the love

Nella splendida cornice del Valdichiana Outlet Village, abbiamo incontrato per una breve intervista gli Airway, una band altermative rock grandi, promesse nel panorama musicale italiano. Gli Airway hanno conquistato notorietà grazie a Trl, la storica trasmissione di MTV, ed hanno alle spalle due tour Europei che hanno toccato la Germania, Spagna, Portogallo, Olanda, Francia, Belgio e Lettonia.

Quali sono i nuovi progetti?

Proprio da pochi giorni siamo usciti dallo studio ci registrazione, dove abbiamo registrato il nuovo album che, in realtà, non e’ un album ma un EP. Conterrà quattro pezzi ed uscirà ad Ottobre. Questo EP anticipa il nuovo album che inizieremo a registrare a Gennaio.

Ci saranno collaborazione particolari?

Non ci saranno collaborazioni particolari, ma diciamo che il suono è un po’ cambiato rispetto al passato. Abbiamo fatto, per dirla in modo grezzo, “quel che caxxo volevamo”. Quindi i suoni sono molto naturali e, forse, non sono molto commerciali ma di questo non ci importa.

Quest’estate siete in tour?

A Giugno abbiamo finito il nostro tour che e’ durato 2 mesi, dopodiché ci siamo fermati per registrare l’EP, che si chiamerà L’urlo. L’unica apparizione che abbiamo fatto e’ stata questa sera (sabato, ndr) al Festivaldichiana.

Tornerete presto in Europa, che vi ha visto in passato protagonisti?

In Europa abbiamo fatto due tour, durati 2 mesi, per promuovere il vecchio disco. Adesso, però, ci stiamo dedicando all’Italia cantando in italiano. Infatti i pezzi del prossimo EP saranno tutti in italiano.

Dell’esperienza a Trl che ricordo avete?

I Trl posso associartelo ad un sostantivo: “plastica”.

Perché? Alla fine vi hanno fatto conoscere al grande pubblico..

Perché è tutto finto. Tu vai sul palco di MTV, dove sono tutti molto gentili e dove trovi un pubblico carichissimo. Ma, quando scendi dal palco, le persone che ti conoscono davvero sono una decina. Le altre ti chiedono di firmargli l’autografo e, poi, ti chiedono: “Scusami ma chi sei?”. Fondamentalmente è un’apparizione che ti serve solo per la visibilità.

Quindi è un’esperienza che non ripetereste?

Mah.. Non si sa mai. Sicuramente e’ un’esperienza che ti da visibilità quindi e’ utile. Però devi capire che quando torni a casa tua sei quello di prima e non sei una star.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>