Nitro, Lucifero è il nuovo singolo: testo

di Sveva Commenta

Lucifero è il nuovo singolo di Nitro. Scopriamo il testo!

Nitro – Lucifero: il testo

Con me ti distrai quando sai che non stai bene,
Io non parlo mai, solamente se mi fai bere
Non ho bandiere, nemmeno barriere
Papà non fa lo sbirro e manco il banchiere
Sapere, giacere a Babele
Se non ami commentare tanto quanto tacere, ok
Chi mi rassicura? È dura
Passare per moda è la mia cultura
Per l’ipocrisia che aumenta la paura
Fanno l’epidemia per venderti la cura
Non sto fermo
Meglio criminale che servo
C’è più vita nel tuo schermo che dentro te
Non si vive in eterno, ma penso che il cielo per me è troppo piccolo.

Io vorrei essere libero
Però mi manca l’ossigeno
Gente che pensa per me
Non ho bisogno di un re
Per loro sono Lucifero
Passo per quello che dicono
Però non credono a me
L’unico schiavo ora re
Quanto costa diventare libero?
A volte per star meglio devo dire no
Guarderanno in alto se precipito
A volte per star meglio devo dire.

Io non mi so controllare
Tra gli ingranaggi cani randagi col nuovo collare
Atti malvagi nel lobo frontale
Capro espiatorio dell’odio globale
Finché per loro non sono normale, ha
È tutta un questione di equilibrio, male e bene tra i miei vuoti si riempiono
È tutto relativo, non sono così cattivo ma è così che mi disegnano
Perché non ho mire di potere da quando disobbedire è il mio dovere
Cacciato dal regno di Dio, se ne voglio uno mio fuori dal suo volere
Ma sono meglio di così, meglio di così, sì, che sono meglio di così
Quanti sbagli mi posso concedere?
Ormai devo procedere
Vedo pecore ripetere pecore ad altre pecore
Mi sembra un po’ difficile credere
Che alla fine di tutto saremo tutti più uguali
Non più degli esseri umani
Ma solo pile di cenere
Lascerò ‘ste vipere attendere sulle rive del Tevere
Non piangere per me perché mi so difendere
Dall’abisso che c’è tra la psiche e le tenebre
Ho troppo da dire per smettere
Voglio sovvertire le regole
Ora so capire il mio demone
Morire per credere
Soffrire per crescere
Speravo in una fine del genere
Ricordami.

Io vorrei essere libero
Però mi manca l’ossigeno
Gente che pensa per me
Non ho bisogno di un re
Per loro sono Lucifero
Passo per quello che dicono
Però non credono a me
L’unico schiavo ora re
Quanto costa diventare libero?
A volte per star meglio devo dire no
Guarderanno in alto se precipito
A volte per star meglio devo dire no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>