Prince, trionfo all’Umbria Jazz

di Redazione Commenta

Il fiore all’occhiello dell’ultima edizione dell’Umbria Jazz è stato sicuramente lui: Prince. Il principe di Minneapolis si è infatti esibito dinanzi una platea di 6.800 persone, ripercorrendo tutto il suo repertorio in un concerto dalla durata di ben tre ore e mezza. La Repubblica, però, ha riportato anche un aneddoto particolare riguardo allo show di ieri e più precisamente legato ai famosi capricci del musicista.

Prince è uno di quegli artisti che dà tutto al proprio pubblico e anche la durata del concerto di ieri l’ha dimostrato. Il folletto di Minneapolis, però, pretende che anche il pubblico ricambi tanta generosità.

Ieri, infatti, Prince ha preteso che tutto il pubblico restasse in piedi in prossimità del palco e a chi gli ricordava che l’Umbria Jazz è comunque una manifestazione elegante e contenuta e che, tra il pubblico, risiedeva anche qualche persona in là con l’età, il cantante non si è scomposto più di tanto e ha risposto:

Se a 53 anni riesco ad esibirmi per tre ore e mezza, riusciranno anche loro a stare in piedi per tutta la durata del concerto.

Non è la prima volta che Prince fa richieste strane al pubblico che accorre per vederlo esibirsi live. Una volta, il musicista chiese a tutti gli spettatori di indossare un capo color pesca e in un’altra circostanza, esattamente dopo la morte di sua figlia, chiese al pubblico di venire vestito di bianco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>