Rammstein, Radio: traduzione

di Redazione Commenta

Ecco la traduzione di Radio, l’ultimo singolo dei Rammstein.

Rammstein – Radio: traduzione

Non avevamo il permesso di appartenere
Non vedere, parlare o ascoltare
Ma ogni notte per un’ora o due
Sono andato via da questo mondo
Ogni notte, un po ‘di felicità
Il mio orecchio vicino al ricevitore del mondo.

Radio, la mia radio
Mi sono lasciato risucchiare dalle onde radio
Le mie orecchie diventano occhi
Radio, la mia radio
Quindi sento quello che non vedo
Ancora segretamente voglia di girovagare.

Non avevamo il permesso di appartenere
Non vedere, parlare o disturbare
Quei tipi di canzoni erano proibite
Tali note straniere pericolose
Quindi ogni notte, un po’ di felicità
Il mio orecchio vicino al ricevitore del mondo.

Radio, la mia radio
Mi sono lasciato risucchiare dalle onde radio
Le mie orecchie diventano occhi
Radio, la mia radio
Quindi ascolto ciò che non vedo
Ancora segretamente voglia di girovagare.

Ogni notte salivo di nascosto
Sul retro della musica
Metti le orecchie alle ali
Canta tranquillamente nelle mani
Ogni notte e ancora volo
Subito via con la musica
Naviga attraverso tutte le stanze
Nessun confine, nessuna recinzione.

Radio, radio
Radio, radio.

Radio, la mia radio
Mi sono lasciato risucchiare dalle onde radio
Le mie orecchie diventano occhi
Radio, la mia radio
Quindi ascolto ciò che non riesco a vedere
Guai silenziosi, nascosti, lontani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>