Sponsorizzata, Fiordaliso a Musickr: “Metto la pubblicità al servizio dell’arte e della beneficenza”

di Redazione Commenta

Spread the love

Fiordaliso è tornata sulle scene musicali per festeggiare i 30 anni di carriera con Sponsorizzata, un cofanetto contenente il nuovo album di inediti, che arriva a distanza di 9 anni dall’ultimo cd in studio, il cd e dvd del 30liveonstage, il concerto che Marina ha registrato a Roma il 24 settembre scorso. L’abbiamo intervistata

 

Nella copertina del tuo nuovo album, Sponsorizzata, hai deciso di metterti addosso la pubblicità. Perché questa scelta?

Ho usato palesemente la pubblicità per finanziare questo triplo disco e per farlo uscire a soli 9,90 €. I ricavati andranno in beneficenza.

Con questo progetto quale messaggio vuoi mandare?

Per una volta la pubblicità è urlata e non nascosta. La metto al servizio dell’arte e della beneficenza.

L’album contiene anche una canzone di Gennaro Cosmo Parlato. Come è nata la collaborazione?

Gennaro aveva scritto per me 3 canzoni: Estate 83 uscita nel 2003, Femmine che esce adesso e Stringimi ancora.. che per ora è rimasta nel cassetto.

Il tuo ultimo album di inediti è uscito 9 anni fa. Cosa hai fatto in questo periodo? Perché hai aspettato così tanti anni?

Non ci sono molte possibilità di uscire con un disco e fare promozione massiccia, per cui ho aspettato il momento giusto e ho scelto le canzoni che sentivo più mie tra una cinquantina di provini, arrivati anche via web da giovani autori. Nel frattempo ho fatto due musical da protagonista: Anima Rock con Miranda Martino e Paila Pavese, e lo strepitoso Menopause the Musical che è stato sold out in tutti i teatri per 5 stagioni.

Il disco esce insieme ad un dvd che ripercorre la tua carriera musicale. Qual è la canzone alla quale sei più affezzionata?

Fatti miei è la canzone che mi rappresenta di più.

C’è una canzone che hai inciso in passato ma che non ricanteresti?

La nave bianca.

Ci sarà anche un tour?

Io sono sempre in tour. In inverno nei club e in estate in arene, piazze e all’estero. Ad aprile sarò in Canada, mentre da marzo in tour in tutta Italia.

Con questo album festeggi i 30 anni di carriera. Qual è il segreto per restare sulla cresta dell’onda?

Sicuramente non fermarsi mai e avere il coraggio di fare sempre cose nuove, mettersi in discussione. Ho avuto anni di stallo in campo discografico ma ho fatto per sei anni teatro. Adesso riesco a fare tutte e due le cose. Forse il segreto e’ quello.

Che ricordo dei tuoi esordi?

Mi ricordo l’allegria e la simpatia delle giornate con Vasco Rossi e Zucchero nei primi anni ottanta: che trio!!

Nella tua carriera hai partecipato al programma Music Farm. Un’esperienza che ripeteresti?

Assolutamente si, ho incontrato grandi compagni di viaggio e lì facevo il mio mestiere.

I talent show fanno bene alla musica? Sono diventata l’unica strada percorribile per i giovani cantanti?

Fanno bene per la visibilità, ma stanno creando anche molti “artisti” senza gavetta che durano poco. Per la musica non è molto positivo. 

Un sogno nel cassetto che non hai ancora realizzato?

Un bel duetto con Mina o Tina Turner.

Prossimi progetti?

Oltre al disco che sta uscendo, a gennaio tornerò a teatro con Quando c’è la salute c’è tutto, un divertentissimo spettacolo con Franco Rossi con il quale ironizzeremo sulle fobie dei pazienti, facendo anche informazione seria con dei veri mdici che faranno incursioni sul palco trasformando lo spettacolo comico/musicale in un talk show. Insomma: la Fiorda e’ sempre un passo avanti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>