Beatles, rifiutarono di suonare per soli bianchi

di Redazione Commenta

I Beatles imposero nel contratto per un concerto in California il divieto di suonare per un pubblico selezionato in base alla razza. Lo riporta il quotidiano britannico The Guardian. In particolare si tratta di un contratto, firmato dal manager Brian Epstein, per uno spettacolo tenuto nel 1965 a Daly City. Il documento sarà messo all’asta a Los Angeles il prossimo 20 settembre per il prezzo di circa 5mila dollari.

Nel contratto sono riportate anche le esigenze dei Fab Four in fatto di logistica, che al confronto con le star odierne sono molto più modeste: John Lennon, Paul McCartney, George Harrison, Ringo Starr richiedevano 150 agenti di polizia per garantire la sicurezza, un rialzo sul palco dove montare la batteria, acqua ed elettricità nel camper e in camerino quattro brande, uno specchio, un frigo, una tv portatile e asciugamani puliti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>