Emma Marrone su Ariana Grande dopo attentato Manchester: “Normale fermare il tour”

di Redazione Commenta

I ventidue morti in seguito all’attentato di Manchester durante il concerto di Ariana Grande hanno indotto la cantante a fermare il tour. Troppa la paura, adesso c’è bisogno di tempo per archiviarla e ripartire, anche se non sarà per niente facile. Emma Marrone commenta la scelta della collega e si mostra dalla sua parte, comprendendo lo stato d’animo che ha indotto la statunitense a annullare tutti i concerti dell’estate.

La salentina è stata intervistata da Rai Radio1 nel programma Un Giorno da Pecora, condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. E ha detto:

Credo che in questi casi, Ariana Grande sia purtroppo diventata un obiettivo e andare in giro per il mondo sarebbe un disastro rischiando di esser un obiettivo ripetuto. Inoltre credo che sia scioccante per un artista fare un concerto sapendo che ci sono stati 22 morti, psicologicamente è difficile affrontare di nuovo il palco e fare come se niente fosse successo

E in generale sul terrorismo, Emma Marrone ha affermato:

E’ una situazione abbastanza variabile, ormai colpiscono obiettivi a caso, non solo i concerti. Basta vedere quanto successo a Londra, sul ponte, o a Nizza. L’obiettivo dei terroristi è metterci tanta paura addosso e paralizzare le nostre vita. Bisognerà attrezzarsi con maggiori sicurezze ma la musica e la vita non potranno mai fermarsi davanti a queste cose orribili: sarebbe come farli vincere due volte

Ti potrebbe interessare anche:

 ELISA SOGNA UN TOUR CON EMMA E GIULIANO SANGIORGI DEI NEGRAMARO

 ELODIE: “SANREMO MI HA FATTO CRESCERE”. EMMA MARRONE HA PRODOTTO L’ALBUM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>