Jova Beach Party, ecco come è nata l’idea

di Ma.Ma. Commenta

E’ tutto pronto per il Jova Beach Party, un progetto al quale Lorenzo Cerubini, in arte Jovanotti, tiene particolarmente. Lo dice lui stesso attraverso il comunicato stampa che vi proponiamo di seguito.

Jovanotti annulla concerto a Ladispoli: vincono gli ambientalisti

E’ una visione che ho maturato lungo tutto l’arco di oltre 35 anni di musica e di performance live. Già durante i miei ultimi show, si rafforzava in me il bisogno di tenere insieme diversi linguaggi in un format unico che risultasse fluido e, allo stesso tempo, sentivo che poteva esserci qualcosa in più, di diverso, e di più eccitante ancora. Quando ho iniziato a lavorare nei locali i dj erano dietro ai loro giradischi al buio, nessuno se li filava. La musica era tutto. In qualche anno, è successo che Tomorrowland fa numeri più grandi di Glastonbury, fino al paradosso della finzione totale in cui la console è diventata un altare/palco dove si celebra una funzione spesso preprodotta a cui manca sempre una vibrazione reale. La musica per il pubblico è il pretesto per mettere in scena se stessi e nell’era digitale e “social” lo è più radicalmente. Se tutti siamo connessi allora creiamo un format di spettacolo in cui la connessione è la chiave di tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>