Sanremo 2017, Carlo Conti: “Ecco perché punto su Maria De Filippi”

di Ma.Ma. Commenta

Sarà un Sanremo 2017 molto speciale perché alla conduzione della kermesse musicale più famosa di Italia ci sarà l’inedita coppia formata da Carlo Conti e Maria De Filippi. Una coppia fortissima – è quasi inutile sottolinearlo – ed ecco che la sessantasettesima edizione del Festival si appresta a fare il pieno di ascolti.

Ecco cosa ha detto Carlo Conti quando, intervistato dal settimanale Chi, ha motivato la scelta di puntare su Maria De Filippi per la co-conduzione di Sanremo 2017.

Siamo come una squadra di calcio ma con due soli giocatori, quindi ricopriremo tutti i ruoli in campo. Lei ha accettato l’invito partendo dalla stima professionale che ci lega. Abbiamo fatto tanta gavetta e lavoriamo con cura artigianale sui nostri prodotti, siamo un passo indietro rispetto ai nostri ospiti e diamo luce a quello che presentiamo. Eccoci qui senza tanti altri ragionamenti e voli pindarici. Il pubblico è sempre lo stesso che si divide tra i vari programmi, non conosco nessuno che abbia un solo canale in casa. Quando arrivi a fare numeri importanti cerchi di prendere tutti e di allargare la forbice dell’età e dei gusti, riuscendo a mettere insieme i più giovani e i meno giovani

 LA RUA, LA CANZONE SCARTATA A SANREMO SARÀ LA SIGLA DEL DOPOFESTIVAL

Ma perché proprio Maria De Filippi?

Ci voleva qualcuno che non avesse mai fatto Sanremo, che spiazzasse tutti. Se lo avessi fatto, ad esempio, con la mia carissima amica Antonella Clerici sarebbe stato più prevedibile, lei ha già fatto due volte il Festival. Milly Carlucci? Anche lei è una professionista straordinaria ma la settimana dopo Sanremo è impegnata con Ballando con le stelle e anche questa sarebbe stata una soluzione più prevedibile. Per Maria c’è curiosità, siamo diversi ma simili

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>