Susan Boyle: denuncia dai vicini di casa

di Redazione 1

Susan Boyle è stata denunciata dai suoi vicini di casa a causa del rumore che proviene dalla sua abitazione. I vicini, infatti, hanno affermato che la cantante, spesso, canta a squarciagola ascoltando i suoi cd.

Teresa Miller, una delle vicine di Susan Boyle, ha rilasciato a The Sun, queste dichiarazioni:

Il rumore è così forte che non si sente la tv. E’ insopportabile. E’ la prima cosa che senti la mattina e l’ultima la sera, è assordante. Lei mette una canzone a ripetizione e va avanti per ore. Non so se ha un karaoke…

Più volte la Miller avrebbe pregato Susan Boyle di fare meno rumore ma la cantante non ha fatto molto caso alle lamentele.

La Miller ha, inoltre, aggiunto:

Quando andò a Britain’s got talent eravamo tutti orgogliosi di lei e le auguravamo il meglio. Tutto bene per un paio di mesi, poi andò in America ed è tornata totalmente cambiata. Io non la odio. Mi dispiace per lei.

Alcuni amici della cantante, però, accusano i vicini di casa di aver preso di mira Susan Boyle dopo che quest’ultima si era lamentata a sua volta dei forti rumori provenienti dalla loro casa.

La portavoce della cantante, inoltre, per adesso, non ha confermato l’esistenza di una reale denuncia.

Tornando a parlare di musica, Susan Boyle pubblicherà il suo quarto album entro la fine dell’anno.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

  1. Invece di mettere solo brutti articoli su Susan. Perchè non avevete parlato della l’aurea che gli e stata data in Scozia? Noi non possiamo sapere come sono state realmente andati i fatt. Avolte i giornalisti ci mettono del loro, e non riportano la realtà. Da tutti le parti si parla della L’aurea data a Susan e qui in italia ancora non se ne vede una news su di questo. trovo tutto questo vergognoso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>