Il tour estivo di De Gregori partirà da …casa di Ligabue

di Redazione Commenta

I fan non possono farsi sfuggire l'occasione di vedere o rivedere il 'Principe'. Come? Basta leggere le date che per ora sono state ufficializzate: tre date a giugno, tre a luglio e quattro in agosto, da Verona a Roma, da Taormina a Merano.

Francesco De Gregori inizierà la sessione estiva del suo Amore e Furto tour 2016 con un grande concerto gratuito l’1 giugno a Correggio.

La città in provincia di Reggio Emilia, che ha dato i natali a un grande amico di De Gregori – Luciano Ligabue (numerose le loro collaborazioni unplugged negli ultimi tempi) ospiterà infatti la prima di una serie di tappe che vedranno il cantautore in giro per tutta l’Italia.

I fan non possono farsi sfuggire l’occasione di vedere o rivedere il ‘Principe’. Come? Basta leggere le date che per ora sono state ufficializzate: tre date a giugno, tre a luglio e quattro in agosto, da Verona a Roma, da Taormina a Merano.

Date che si terranno tutte all’aperto, dopo una primavera tra locali e club, dove il cantautore ha già inanellato moltissimi sold out. Sul palco ovviamente porterà alcuni brani estratti dall’ultimo disco De Gregori canta Bob Dylan – Amore e furto, oltre ai suoi maggiori successi.

Amore e Furto tour 2016, le date estive

1 giugno – Corso Mazzini – Correggio (Re)
3 giugno – Teatro Romano – Verona
4 giugno – Piazza Aranci – Massa
2 luglio – Cavea – Roma
5 luglio – Tiro a Volo – Civitanova Marche (Mc)
30 luglio – Gru Village – Grugliasco (To)
3 agosto – Palazzo delle Feste – Bardonecchia (To)
4 agosto – Giardini di Castel Trauttmansdorff – Merano (Bz)
6 agosto – Piazza Grande – Gubbio (Pg)
27 agosto – Teatro Antico – Taormina (Me)

Come detto, a queste tappe potrebbero presto aggiungersene altre in via di conferma definitiva. Intanto, sul suo profilo ufficiale su Facebook, De Gregori posta puntualmente la scaletta di ogni data. Una scaletta dalla quale si evince che il nuovo show è diviso in due tempi. Si parte con una ricca presentazione del (nuovo) piatto forte (il nuovo album), per poi riprendere dopo una breve pausa con alcuni dei più grandi classici della discografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>