Justin Bieber apre il Purpose World Tour 2016: ecco la scaletta

di Redazione Commenta

enti in tutto le canzoni eseguite dal vivo, che presumibilmente ascolteremo in tutto il pianeta nello stesso ordine di presentazione ma non è esclusa qualche modifica tra le varie leg continentali.

 

Con la tappa di Seattle ha avuto inizio il “Purpose World Tour 2016” di Justin Bieber. La notte si è aperta sulle note di Mark My Words per poi proseguire con Where Are Ü Now e I’ll Show You. Venti in tutto le canzoni eseguite dal vivo, che presumibilmente ascolteremo in tutto il pianeta nello stesso ordine di presentazione ma non è esclusa qualche modifica tra le varie leg continentali.

In Europa, ed in occasione dei due concerti italiani attesi all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna) il 19 e il 20 novembre 2016, Justin  Bieber potrebbe modificare parzialmente la setlist per introdurre nuove canzoni in sostituzione di qualche successo del passato.

Non sono mancati, sul palco, gli attesi giochi di luci e fuochi d’artificio. Justin Bieber è apparso su una pedana che lo ha sollevato da terra per essere più visibile ai fan posizionati negli spalti, e poi in una curiosa scatola trasparente, all’apparenza di plexiglass. Accompagato dal corpo di ballo si è scatenato sulle note delle hit che lo hanno reso celebre in tutto il mondo, cambiando ripetutamente outfit per rendere al meglio quello che è stato definito un tour a gravità zero.

Salti mozzafiato e capriole in aria hanno consentito a Bieber di dare prova delle sue doti artistiche per due ore di spettacolo per gli occhi, oltre che per le orecchie.

Purpose World Tour, la scaletta scelta da Justin Bieber

Mark My Words
Where Are Ü Now
I’ll Show You
The Feeling
Get Used to It
Love Yourself
Home to Mama
Boyfriend
Been You
Company
No Sense
Hold Tight
No Pressure
As Long As You Love Me
Children
Life Is Worth Living
What Do You Mean?
Baby
Purpose
Sorry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>