In 40.000 per i Negramaro all’Olimpico, ecco com’è andata – Video

di Redazione Commenta

Dieci anni di carriera sono una tappa importante nella storia di ogni artista. Tanto più quando questi dieci anni sono stato costellati di successi e di grande affetto da parte del pubblico.

Lo hanno dimostrato ieri sera i Negramaro che hanno infiammato lo Negramaro  con più di due ore di spettacolo per ripercorrere le tappe fondamentali della loro decennale carriera.

La prova generale è stata il 13 luglio allo Stadio di San Siro, la prima delle due date ‘da stadio’ dei Negramaro. I concerti negli stadi sono un banco di prova molto impegnativo per qualsiasi artista ma i Negramaro, forti anche dell’esperienza di 5 anni fa, hanno mostrato di essere perfettamente a loro agio.

Il concerto dei Negramaro allo Stadio Olimpico di Roma inizia con la performance di Jack Jaselli, vincitore del contest di MTV. Gli spalti sono ancora mezzi vuoti.

Nell’ora successiva lo Stadio si riempie e alle 21 e poco più arriva Giuliano Sangiorgi con la sua band che sfila sulla passerella centrale del palco, per un primo bagno di folla tra i 40.000 accorsi per lo spettacolo. Si inizia subito alla grande con Estate. L’Olimpico si infiamma.

Questo immenso che è Roma!

Così Giuliano presenta L’Immenso, per poi proseguire lo spettacolo intonando Meraviglioso e Ti è mai successo e La Giostra, iniziando, con questi due ultimi pezzi a presentare il nuovo album, la raccolta Una storia semplice che ripropone i più grandi successi della band e alcuni inediti.

Lo spettacolo prosegue e sul palco arriva il primo ospite della serata: è Marracash che accompagna Giuliano in Via le mani dagli occhi.

Arriva poi Big Fish alla consolle mentre partono le note di Una storia semplice.

La lista degli ospiti che i Negramaro hanno voluto sul palco per questo concerto all’Olimpico è molto lunga: dopo i primi due arrivano anche gli Gnu Quartet per Un passo indietro, 3minuti e  Cade la pioggia.

Poi si torna alle nuove canzoni e i Negramaro cantano, per la gioia del pubblico, Sei e Sole, accompagnati dalla Salento Brass Band.

Tuffo nel passato più lontano con Gomma Piuma, estratta dal primo album dei Negramaro, che anticipa l’arrivo sul palco di Elisa: è il momento di cantare Basta cosìTi vorrei sollevare.

L’atmosfera è più calda che mai. Passato e presente si mescolano per Mentre tutto scorre, Voglio molto di più, Ottobre rosso, Sing-hiozzo ed E’ tanto che non dormo, brani che fanno da contorno alla commovente Solo per te, che Giuliano, seduto al pianoforte, dedica al padre.

Gli ultimi due brani proposti dai Negramaro in questo fantastico concerto sono Parlami d’amore e un bis di Una storia semplice.

la storia dei Negramaro è davvero una storia semplice. La storia di sei ragazzi con una passione in comune e un sogno condiviso da realizzare che, ieri sera all’Olimpico, è divenuto la realtà più bella che si potesse immaginare.

La scaletta del concerto dei Negramaro allo Stadio Olimpico

Estate
L’immenso
Meraviglioso
Ti è mai successo?
La giostra
Nuvole e lenzuola
Via le mani dagli occhi
Una storia semplice
Un passo indietro
3minuti
Cade la pioggia
Sei
Sole
Gomma piuma
Senza fiato
Basta così
Ti vorrei sollevare
Whole Lotta Love
Mentre tutto scorre
Voglio molto di più
Ottobre rosso
Solo per te
Sing-hiozzo
E’ tanto che non dormo
Parlami d’amore
Una storia semplice (bis)

Photo credit Negramaro Facebook 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>