Fuori ora Le Feste di Pablo di Fedez, il ritorno alla musica del rapper in featuring con Cara

di Nekromantik Commenta

A gran sorpresa a mezzanotte è andato online Le Feste di Pablo di Fedez, il nuovo singolo del rapper che a questo giro sorprende tutti con un duetto inedito. Fedez ha scritto un featuring con Cara, al secolo Anna Cacopardo, un’artista emergente di Crema che il rapper ha incontrato per puro caso negli studi di registrazione e che stava lavorando sul brano che oggi ascoltiamo.

Parliamo di sorpresa perché come Vanity Fair ricorda circa un anno fa Fedez aveva scelto di prendersi una lunga pausa dalla musica per stare più in contatto con la sua famiglia, Chiara Ferragni e il piccolo Leone, ma in questi giorni di quarantena ha ritrovato quella bozza. Una bozza, racconta lo stesso Fedez, che era rimasta in gestazione dopo quell’incontro con Cara alla quale aveva proposto di scrivere una strofa della canzone.

Tutto il lavoro dietro il brano è stato raccontato dal diretto interessato in un video postato sui social:

La quarantena ci costringe a pensare e io non voglio buttare via questa occasione. Prima che tutto questo iniziasse mi sono preso una lunga pausa dalla musica per dedicarmi alla mia famiglia, lavorare su me stesso e scartavetrare i miei spigoli. Così ho iniziato un percorso nuovo, che è l’unica cosa che ho tenuto fuori dai social in questi mesi proprio perché non era solo musica, ma qualcosa di più fragile. Ritrovare me stesso attraverso nuove canzoni. Mi ero stupidamente convinto che il valore della musica potesse essere proporzionale all’uso dello studio in cui veniva registrato… ma avete notato come sono essenziali gli interni di una navicella spaziale? Così sono andato a lavorare in un piccolo studio alla periferia di Crema. In questi mesi sono tornato a fare musica come quando avevo 18 anni, senza pensare troppo alle conseguenze strategiche. In studio ho incrociato una giovane artista emergente che stava registrando una sua canzone: ‘Ti spiace se provo a scriverci una strofa?’. In questi giorni ho creato il set up amatoriale di quando ho registrato il mio primo disco da indipendente ed ho ritrovato la bozza di quel pezzo e allora ho capito cosa rappresenta per me la musica: rompere le catene con un taglia unghie. Spero che anche per voi un momento così triste e tragico possa aiutarvi ad aprire gli occhi e a capire cosa è veramente importante pronti ad abbracciarlo non appena finirà. Vorrei creare occasioni di spensieratezza con la musica, così ho pensato: Federico hai parlato troppo, cantaci qualcosa.

Alla riscrittura de Le Feste Di Pablo di Fedez e Cara hanno collaborato Davide SimonettaPaolo Antonacci e Jacopo D’Amico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>