Addio a Pino Massara, autore de Nel Sole e del Coccodrillo

di Redazione Commenta

E’ scomparso ieri a Padova Pino Massara, uno dei parolieri più importanti e prolifici della scena musicale italiana. Aveva 82 anni, era nato a Vigevano e aveva iniziato la sua carriera nel mondo della musica con il jazz e Nicola Arigliano.

Ma il suo talento di paroliere era grande e versatile. Accanto a canzoni come Nel Sole, Permette, signorina e Confidenziale, Pino Massara è stato autore anche di canzoni per bambini, come l’indimenticabile Il Coccodrillo come fa?.

All’anagrafe risultava come Giuseppe Previde Massara, ma per tutti era Pino. Nato a Vigevano nel 1931, già da giovanissimo Massara inizio a frequentare il mondo della musica, soprattutto grazie a Nicola Arigliano che lo introduzze al mondo del jazz.

Per lui, Pino Massara scrisse Permette, signorina, ripresa poi anche da Nat King Cole.

Dopo questo fortunato inizio, Pino Massara inizia a collaborare con tutti i grandi della musica italiana facendo uscire dala sua penna canzoni memorabili, alcune delle quali sono state esportate in tutto il mondo, come Siamo la coppia più bella del mondo, cantata da Adriano Celentano e Claudia Mori.

Merito suo anche il grande successo di Al Bano, per il quale scrisse uno dei brani che lo hanno reso famoso, Nel Sole.

Le sue canzoni sono state interpretate da MinaFausto Leali, Dalida, Paolo Conte e Franco Battiato, che riuscì con la Bla Bla Records, l’etichetta voluta da Massara negli anni ’70, trovò la sua prima occasione di farsi conoscere al grande pubblico.

Coraggioso ed aperto a tutte le novità, Massara si dedicò con successo anche alla scrittura di canzoni per bambini, come la celebre Il Coccodrillo come fa?.

Pino Massara accettò anche la sfida di partecipare a Sanremo. Portò sul palco dell’Ariston Mastroianni, era il 1994 e lui aveva 74 anni. Partecipò nella categoria Nuove Proposte, non vinse, ma pubblico e critica lo apprezzarono molto.

Pino Massara se n’è andato a 82 anni, lasciandoci in eredità canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana.

Photo @ Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>