“A piedi scalzi”, ecco il singolo nato dalla collaborazione tra Alborosie e Giuliano Sangiorgi

di Redazione Commenta

Un duetto interessante, e a scopo benefico. Ecco il brano dei due artisti.

Reggae e pop d’autore si incontrano, tra Kingston e la Puglia, passando per le colline senesi. Alborosie e Giuliano Sangiorgi, leader dei Negramaro, hanno firmato insieme la hit “A piedi scalzi”, brano che anticipa The Rockers, nuova fatica discografica dell’ex numero uno dei Reggae National Tickets.

Inoltre, il 50% del ricavato di questo singolo sarà devoluto in beneficienza a Stand Up for Jamaica Onlus, un’associazione benefica fondata nel 1999 per iniziativa di alcuni volontari del Gruppo Italia 105 di Amnesty International.

Ecco il testo del brano:

Difficile pensare ad altro in fondo se 

c’è un mondo che non gira, fatemi scendere
e non c’è più nessuno disposto a credere
soltanto se diversi possiamo esistere
e insieme.

Di tutto l’odio io non so che farmene
essere giusti oggi lo vado a svendere
e anche se non mi muovo, vorrei andarmene
mi blocco sui miei passi, prova a resistere
anche se a piedi scalzi ritorno a correre.

C’è un mondo che va avanti senza più regole
come se non averne fosse più semplice
ma dove inizio io finisci sempre te
se non l’hai capito è tutto inutile
se non l’hai capito non posso insistere.

Di tutto l’odio io non so che farmene
essere giusti oggi roba da svendere
e anche se non mi muovo, vorrei andarmene
mi blocco sui miei passi, prova a resistere
anche se a piedi scalzi ritorno a correre.

C’è un mondo che va avanti senza più regole
come se non averne fosse più semplice
ma dove inizio io finisci sempre te
se non l’hai mai capito è tutto inutile
se non l’hai mai capito non posso insistere.

Sotto la pelle siamo solo polvere
nessuna differenza può farci uccidere
ed io ci credo ancora non voglio scendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>