Angela Chianello è una nostra creatura, accettiamolo

di Nekromantik Commenta

Grande rabbia e forte indignazione per Angela Chianello, personaggio dal profilo basso che se non fosse stato per le telecamere di Mediaset non avremmo conosciuto. Di fronte all’obiettivo negava il Covid, lo faceva con quell’italiano arrancato e quell’atteggiamento che i nordici riconoscono come tipico dei terroni e con quell’arroganza che è tipica di chi impara a memoria le catene ricevute su WhatsApp. Catene che sono Bibbia, legge.

Da esempio di ignoranza a personaggio del momento. Lo abbiamo fatto noi e dobbiamo accettarlo. In primo luogo i format televisivi di una determinata fascia oraria vogliono quello: sdoganare il trash a momento quotidiano, aggiungere espressioni al nostro lessico. Lo abbiamo fatto tra amici, per strada. “Non ce n’è Coviddi”, abbiamo urlato a tutti per strappare una risata. Poi Angela Chianello ha aperto un profilo su Instagram e di nuovo sono arrivate le polemiche.

Lo ha fatto dopo che altri personaggi dello spettacolo hanno ripetuto fino alla nausea il suo motto, tenendo alta l’attenzione su quella donna troppo trash per restare nel dimenticatoio. Elettra Lamborghini, nelle stories, era solita aprire i suoi videomessaggi con “Buongiollo da Mondello”, perché l’ereditiera è paxxixxima, è simpatica, è alla mano, dunque cerca di strapparti una risata mentre si muove tra i preparativi delle nozze extra lusso per farti vedere che comunque è un vip semplice. Anche quando ti mostra la sua camera di Dubai, e devi sapere che qualsiasi tua considerazione su questo continuo sfoggio del suo stato di cose potrebbe farti passare per rosicone. Devi stare zitto, anche quando parli di Angela Chianello.

Per colpa nostra oggi la signora di Mondello funziona come keyphrase per collocare decentemente il tuo articolo su Google. Devi parlarne, se vuoi portare a casa un panino. Oggi criticarla è giusto, ma manca poco alla fase successiva: quella per cui se critichi Angela Chianello sei un rosicone, anche se hai appena perso una persona cara. Perché sì, chi sta elaborando un lutto vorrebbe tanto vederla sparire dai social e dalle tendenze, ma non è così.

Abbiamo fatto in modo che ottenesse ciò che voleva: parlare di leiAngela Chianello ci sta prendendo per il cu*o e ci sta guardando dall’alto della sua montagna di me**a, grazie a noi e per colpa nostra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>