Chester Bennington, dai Linkin Park agli Stone Temple Pilots

di Redazione Commenta

Orfana di Scott Weiland, la più nota tra le band post grunge ha scioccato il mondo della musica con l'annuncio del nuovo frontman. La rivincita dei nerd sulle camicie di flanella.


Quella dell’arrivo di Chester Bennington negli Stone Temple Pilots non è certo una notizia dell’ultim’ora. Ma tra le morti eccellentissime che hanno scosso il mondo della musica, cert’altri colpi sembrano sortire il loro effetto dopo solo qualche giorno di distanza. Nel frattempo, il nuovo singolo della band è uscito già da cinque giorni.
Ad esempio Slash, storico chitarrista dei Guns’n’Roses e dei Velvet Revolver (band in cui militava Scott Weiland, ex frontman proprio degli STP), ha espresso la sua eccitazione in merito su twitter nemmeno due giorni fa. Eccitazione probabilmente legata al comune disprezzo che lui e gli Stone hanno maturato nei confronti di Weiland. Intanto nella notte ha confermato che lui e la rinnovata band si esibiranno insieme il prossimo 30 maggio.
Eccitazione anche per lo stesso Bennington, che durante un’intervista per KROQ Radio ha dichiarato: “sono cresciuto ascoltando questi ragazzi, quando è arrivata questa opportunità non ci ho pensato due volte”.
La macchina dell’opinionismo da internet invece ha cominciato a muoversi solo ieri. I Linkin Park al loro esordio crearono una vera e propria rottura con gli stili e i gusti musicali precedenti, quelli cui si rifacevano soprattutto (ai limiti dello scimmiottamento) gli stessi STP. L’unione di questi due opposti ha favorito una pletora di pareri contrastanti, cui solo il vaglio del tempo farà da arbitro. Di seguito, il link al video:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>