Gran noche final, ultima serata del Milano Latin Festival

di Redazione Commenta

È tutto pronto per l’ultima serata della prima edizione di Milano Latin Festival. Martedì 29 settembre ci sarà una grande festa di musica e divertimento per tutti.

Il villaggio del Milano Latin Festival è stato una importante lente d’ingrandimento sul mondo latino e un punto di riferimento straordinario per pubblici molto differenti tra loro e sulla carta apparentemente inconciliabili: giovani e meno giovani, famiglie e bambini; latinoamericani residenti in Italia, italiani, turisti europei e provenienti da tutto il mondo; amanti dei balli latini, esperti e conoscitori o semplici curiosi: tutti sono passati da qui.

Iniziative culturali, proposte musicali, animazione e offerte gastronomiche sono riusciti nell’intento di portare la comunità latinoamericana in Italia a ritrovarsi in un luogo di incontro e condivisione e hanno saputo coinvolgere diverse generazioni di pubblico italiano e internazionale in quello che sin dall’inizio è stato presentato come un viaggio ideale nell’America Latina.

Martedì 29, dalle ore 22.00, per la gran noche final, il palco si trasformerà in una gigantesca consolle dando origine a un evento unico ed eccezionale: 4 deejay si alterneranno, in un serrato botta e risposta, alla regia di una selezione di brani e sonorità studiati appositamente perché questa notte si trasformi in un’esperienza indimenticabile, accompagnati da 4 gruppi di animazione in un vero e proprio spettacolo dalle coreografie travolgenti.

Introdotti dalla presentatrice ufficiale del Festival, Eradis Josende Oberto, si esibiranno alle quattro consolle appositamente predisposte: dj Engel accompagnato dai ballerini e gli animatori di Mangos Club; dj Ricky Espino con la sua Beverly Family; dj Ivan Venot (Resident) con l’animazione di Imagen Latina; dj Werner con gli insegnanti di zumba, appartenenti allo ZIN (Zumba Instructor Network).

Sono previste incursioni adrenaliniche sul grande palco anche da parte degli animatori che tutte le sere hanno movimentato con le loro coreografie le piazze del festival: Los Atrevidos de Milano da Piazza Cuba e Los Terremotos del Caribe da Playa Santo Domingo. E non mancheranno certo le sorprese: il direttore artistico, Maykel Fonts, che con i suoi omaggi ai vecchi e ai nuovi maestri di ballo e con le sue performance ha contribuito a rendere questa edizione memorabile, ha in serbo per il pubblico del Milano Latin Festival un saluto speciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>