Il nuovo (concept) album di Ligabue si intitolerà “Made in Italy”

di Redazione Commenta

L'attesa sta per terminare: anticipando il lavoro con un singolo, il rocker tornerà con il ventesimo disco a fine 2016.

Una lunga attesa, intervallata da uscite speciali e da una raccolta di scritti. Una lunga attesa che, fortunatamente per i suoi fan, sta per terminare. Luciano Ligabue ha svelato il titolo del suo ventesimo album, l’undicesimo di inediti, il primo che può essere definito a tutti gli effetti un concept album: si chiamerà Made in Italy.

Tutte le canzoni tratteranno un solo tema, dunque, approfondendolo da diversi punti di vista. Ogni volta con lo stesso piglio, la stessa emozione, lo stesso cuore e la stessa enfasi. Quella che contraddistingue il Liga sin dai suoi esordi ormai lontani.

Ancora qualche mese, dunque, e ci siamo. Tra la fine di agosto e l’inizio del mese di settembre in tutte le radio verrà trasmesso il singolo che anticipa il disco. Singolo che, assieme ad altri due inediti, figurerà in scaletta nel corso della due giorni di concerti al Parco di Monza del 24 e 25 settembre prossimi Liga Rock Park. Da Campovolo, l’annuale appuntamento con la musica di Liga si sposta dunque in Brianza. Un cambio di location che non ha spaventato i suoi seguaci, i quali hanno preso d’assalto i botteghini e mandato sold out la prima delle due date unica. Per la seconda sono ancora a disposizione una manciata di biglietti.

Made in Italy, da par suo, sarà una dichiarazione d’amore frustrato verso questo Paese raccontata attraverso la storia di un personaggio, come ha dichiarato lo stesso Ligabue.

Due mesi fa, intanto, il cantautore ha pubblicato la sua quinta fatica letteraria Scusate il disordine: un libro volutamente disordinato nello stile e nel metodo, con sedici racconti ognuno a se stante, in cui accade sempre qualcosa di surreale e di imprevisto. Proprio come nella vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>