Taylor Swift: nel nuovo video tra cavalli e zebre anche Scott Eastwood

di Redazione Commenta

Domenica prossima, agli MTV VMA sarà possibile vedere in anteprima il nuovo video di Taylor Swift“Wildest Dreams”, durante il pre-show dell’evento.

La Swift però ha deciso di dare qualche piccola anticipazione, concedendo una sbirciatina al video che accompagnerà il nuovo pezzo.

Sembra che dopo l’avventuroso video di “Bad Blood”, con la squadra di amiche/nemiche, Taylor Swift sia tornata alle radici, e nella sua clip sembrano ricomparire tizi sexy, location esotiche e un alto tasso di romanticismo.

 

Wildest Dreams music video preview. VMA night. Get ready. #WildestDreamsMusicVideo

Un video pubblicato da Taylor Swift (@taylorswift) in data:

Il tizio in questione, stavolta, è Scott Eastwood, modello e attore, che nel video incontra la Swift tra zebre e cavalli selvaggi, presumibilmente in un safari.

In questo teaser video c’è anche un ciak datato “2 agosto 1950”, che gli anni ’50 siano l’ambientazione dell’intera clip? Non ci resta che scoprirlo domenica.

Insomma, supponiamo che questa sia la tipologia di video che la Swift preferisce, soprattutto sul versante dei bei ragazzi, visto che sembrano non mancare quasi mai, basta fare una semplice rassegna dei videoclip precedenti: Clayton Collins (“Tim McGraw”), Tyler Hilton (“Teardrops on My Guitar”), Justin Sandy (“Picture to Burn”), Justin Gaston (“Love Story”), Stephen Colletti (“White Horse”), Lucas Till (“You Belong With Me”), Toby Hemingway (“Mine”), Guntars Asmanis (“Back to December”), Zach Gilford (“Ours”), Noah Mills (“We Are Never Ever Getting Back Together”), Reeve Carney (“I Knew You Were Trouble”), and Sean O’Pry (“Blank Space”), solo per citarne alcuni.

Ma la Swift ci sembra una brava ragazza e Calvin Harris può di certo stare tranquillo.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>