Un documentario su Rihanna e un fumetto su Kurt Cobain

di Redazione Commenta

La leggenda dei Nirvana e la cantante delle Barbados, al centro delle ultime ore per via di importanti progetti sulla loro arte e sulla loro (discussa, per motivi differenti) vita.

Rihanna è senza ombra di dubbio una delle cantanti di maggior successo degli ultimi anni. Proprio nelle scorse ore vi avevamo riportato delle 59 settimane al vertice della classifica dei singoli più venduti in America dal suo esordio nel mondo della musica.

A superarla c’è solamente Mariah Carey con 79 settimane al primo posto della Billboard Hot 100. Forte della potenza mediatica della cantante, Film 45 ha ufficialmente annunciato l’intenzione di dare vita ad un documentario sulla popstar. Il titolo? “Rihanna”.

A dirigere la pellicola sarà Peter Berg che ha già collaborato con lei, in passato, essendo stato il regista di Battleship dove proprio Riri recitava. Non sarà tutto feste, eccessi o mondo dorato ma anche un’attenzione alla ricerca di Rihanna per “libertà artistica”, probabilmente in relazione al suo nuovo disco, ANTI.

Queste le parole della casa di produzione:

Seguiremo questa vera superstar internazionale mentre viaggia nella sua vita di artista, donna d’affari e nel suo lato umanitario, mentre si rapporta anche con la pressione intrinseca della ricerca di libertà artistica. Rihanna di Peter Berg è uno sguardo non filtrato nella vita di Rihanna e di come lei sia riuscita a diventare un’icona globale, fornendo uno sguardo verso l’evoluzione di uno degli artisti pop più noti al mondo

Da una star del momento a una vera e propria icona musicale del passato. Quel Kurt Cobain che continua a fare sognare moltissime generazioni dopo aver prodotto della musica immortale con i suoi Nirvana. Il culto intorno al cantante che si tolse la vita il 5 aprile del 1994 non sembra esaurirsi.

Così, dopo il documentario Kurt Cobain: Montage Of Heck uscito nel 2015, ora è annunciato un fumetto intitolato Who Killed Kurt Cobain?, in uscita ad Ottobre per la IDW Publishing.

Il creatore dell’opera, alle prese con storia e disegni, è l’artista francese Nicolas Otero, che si ispirerà al libro “Le Roman de Boddah”, un lavoro di fiction che racconta episodi (reali) della vita di Kurt narrati dal punto di vista dell’amico immaginario dell’infanzia di Kurt: Boddah.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>