Ghemon sul Coronavirus: “Vorrei trasformare tutto questo in energia creativa”

di Nekromantik Commenta

Rolling Stone ha raccolto le impressioni di Ghemon sul Coronavirus in un’intervista pubblicata in questo freddo pomeriggio di quarantena. Il suo nuovo album Scritto Nelle Stelle uscirà il 24 aprile 2020 e di certo un’attesa così singolare ha spiazzato l’artista che, come tanti, di certo pianificava instore, tour e tanti appuntamenti firmacopie per incontrare i fan.

Il DPCM firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha costretto gli artisti a fare la loro piccola rivoluzione in casa, e tutti sappiamo che esiste il progetto #iorestoacasa in cui le star danno appuntamento ai fan sui social con vere e proprie esibizioni in diretta.

Come la vive Ghemon? Lo dice con fierezza: vuole trasformare tutto in energia positiva e cogliere il buono dall’intera situazione che lo costringe a casa come tutti gli italiani.

Resto a casa, come tutti. Intervallo con la spesa o portando fuori Tonino, il mio cane. Per il resto cerco di iniziare le mie giornate come prima: sveglia presto, colazione, doccia, barba e mi vesto come se stessi per uscire. Questo mi fa sentire in ordine ed è utile al morale. Per il resto, lavoro da casa, appunto idee, ascolto musica, provo a stare informato. La sera dopo cena esco sul mio piccolo balcone a respirare un po’ di aria. Quanto è bella la normalità delle piccole cose, me ne accorgo di più, ora.

Nel resto del giorno ascolta il disco di Jay Electronica in collaborazione con Jay-Z e segue la serie Breaking Bad insieme alla fidanzata. Per Ghemon è la seconda volta, per questo con il pretesto di farla conoscere alla sua metà si presta alla visione e, come lui stesso dice, si fa scendere qualche lacrimuccia.

Riesce anche a comporre e scrivere musica, avendo a disposizione tanto tempo libero da dedicare interamente al suo lavoro. Questa situazione non lo angoscia, anzi: Ghemon afferma che la tensione che si respira all’esterno è come il cibo: la incamera e la trasforma in energia: “Mi auguro che tutto questo mi porti a scrivere un sacco di canzoni di gioia. Sarebbe proprio un bel modo di dare valore a questo importante sacrificio che tutti stiamo sostenendo”.

Questo è ciò che dice Ghemon sul Coronavirus: un’occasione per scoprire la semplicità delle cose ma per attendere un tempo migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>