Home Thing di Spotify, è tempo di fare concorrenza ad Amazon e Google?

di Nekromantik Commenta

Home Thing di Spotify sarà la risposta all’Echo Dot di Amazon e a Google Home? Le testate internazionali usano il participio leaked, una parola usata quando si parla di indiscrezioni non ancora confermate al 100%. Si tratterebbe, in sostanza, del dispositivo intelligente di cui l’azienda di Daniel Ek aveva dato accenno già nel maggio 2019, quando la società aveva annunciato Car Thing, uno speaker per automobili in fase di test su alcuni utenti degli Stati Uniti.

“Nel nostro futuro potrebbe arrivare un dispositivo per voce, quindi non stupitevi se sentirete parlare di Car Thing e Home Thing. Il silenzio è stato parzialmente rotto dalla sviluppatrice di app Jane Manchun Wong che in un tweet ha pubblicato una grafica di ciò che sembra in effetti l’assistente vocale di casa Spotify.

Mentre sfuma parzialmente la richiesta di una possibile produzione musicale a firma Spotify (come già fanno i servizi di streaming NetflixAmazon Prime Video) gli utenti si sono resi sempre più curiosi di un assistente vocale del servizio nato nel 2006.

La Wong, nel suo tweet, ha scritto: “Non sono sicura se Spotify stia ancora testando Home Thing, ma questo è come appare”. In allegato ha aggiunto una grafica che mostra una procedura guidata all’installazione del dispositivo. Home Thing di Spotify, se quanto postato da Jane Manchun Won corrisponde al vero, si presenta come un parallelepipedo bianco con 5 tasti sul lato superiore, probabilmente +, -, accensione e spegnimento e altre funzioni.

“Sei pronto a impostare Spotify Home Thing?”, dice la guida. Poi: “Assicurati che il Bluetooth sia attivo sul tuo telefono e collegalo al tuo Home Thing. Quando vedi lampeggiare la spia rossa clicca su Next”.

Gli assistenti vocali hanno rivoluzionato, per certi versi, i nostri stili di vita. Grazie alle loro funzionalità siamo in grado di ascoltare musica, leggere le notizie e fare tante altre cose senza l’uso con le mani, dal momento che funzionano a comando vocale. Spotify, in effetti, manca ancora all’appello e non è dato sapere se e quando i lavori verranno completati.

Home Thing di Spotify, in ogni caso, potrebbe essere completato entro la fine dell’anno come riportano alcune testate internazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>