Inoki e Darko, due rapper che hanno qualcosa in comune oltre la musica

di Nekromantik Commenta

Scopriamo insieme un nuovo mondo ricco di spunti interessanti per gli amanti della musica

La musica e il mondo del gioco d’azzardo presentano molteplici legami, molti di più di quello che si potrebbe immaginare, specialmente con il gioco del poker. Sì, perché numerosi esponenti di questo genere, sia italiani che soprattutto oltre oceano, hanno dimostrato spesso e volentieri di nutrire una grande passione verso questa disciplina.

rap

Interessante mettere in evidenza come tanti artisti amino il poker e giochino spesso sfruttando le varie piattaforme che sono presenti sul web. Sulla maggior parte dei casino online c’è la possibilità di piazzare delle puntate anche su altri giochi d’azzardo, come ad esempio la roulette NetBet. Importante, nella scelta del portale su cui scommettere e su cui giocare alla roulette, prestare attenzione alla presenza del marchio AAMS, sinonimo di garanzia e sicurezza. Al giorno d’oggi è sempre più facile giocare alla roulette online, anche in virtù dell’introduzione di una particolare modalità di gioco live, in cui il croupier è in carne e ossa e la partita viene trasmessa in streaming. Insomma, anche le differenze con l’esperienza dal vivo si stanno assottigliando sempre di più.

Inoki, quando rap e poker Texas Hold’Em diventano una cosa sola

C’è anche un rapper italiano che ha provato a fare strada nel mondo del poker Texas Hold’em: si tratta di Inokiness. All’apparenza non si direbbe che uno dei più importanti rapper e produttori discografici italiani abbia una passione per il poker, eppure è veramente così.

Inoki è uno di quei rapper che è ha voluto mettersi in gioco anche in altri ambiti, come ad esempio il proprio il poker Texas Hold’Em, cominciando ad avvicinarsi sia ai tornei live che a quelli online. Non solo, dal momento che ha provato anche la versione Omaha, cercando di imparare a giocare dai giocatori più bravi.

Il rapper bolognese è uno di quelli che più si è applicato, cercando di imparare e studiare anche dagli stessi pro. Inoki, in ogni caso, è convinto che “l’esperienza personale è la migliore insegnante, è sufficiente essere recettivi”, ma in fondo ha sempre sognato di ricevere lezioni da player come Pagano o Blanco, per via del fatto che è un grande fan dello stile tight.

Darko, rapper palermitano con la passione per i tornei HU sit&go

Inoki non è l’unico rapper italiano che si è appassionato al poker, contribuendo a rafforzare quel binomio tra musica e questo gioco d’azzardo che pare davvero molto forte. Un altro rapper che ha conosciuto appieno questo mondo è Darko, che produce musica hip hop a partire dal 2006 e che è diventato pure un ottimo giocatore di poker.

Darko è uno di quei rapper che hanno sfondato grazie al web, con i dischi “Step Up Ep” e “Heavy flow” che gli hanno procurato un buon successo, soprattutto sul web, staccando quota 10 mila download. Ebbene, Darko ha prodotto un pezzo completamente dedicato a questo gioco d’azzardo, che è stato intitolato “Rounders”.

Rounders è un pezzo che è uscito all’interno di un progetto di più ampio respiro “Numero 7 Mixtape” e il testo è tutto da leggere. Infatti, descrive una delle scene più note di questa famosa pellicola, in cui Mike va rotto nei confronti di Teddy KGB in un’appassionante partita di cash game in un circolo che si trova nei bassifondi di New York.

Proprio Darko ha cominciato ad avvicinarsi a questa disciplina dopo aver visto alcuni programmi in tv. Ebbene, ha subito capito come i tornei HU sit&go fossero la soluzione giusta per il suo possibile stile di gioco. Ebbene, con l’impegno e con lo studio, è riuscito a mettere da parte un bankroll adeguato per affrontare diversi tornei sit da 10€ e da 20€.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>