Lauryn Hill in carcere nonostante la Sony

di Redazione Commenta

Spread the love

Ci ha provato. Costretta – così almeno ha lasciato intendere dalle sue dichiarazioni – a farlo dalla giustizia, Lauryn Hill ha rilasciato un nuovo singolo che le avrebbe dovuto permettere di rimettersi in pari con il fisco americano, ma così, purtroppo per lei, non è stato.

Neurotic (Compulsory mix), sarebbe dovuto essere il suo lasciapassare per la libertà ma il singolo, forse, è arrivato troppo tardi e né Lauryn Hill né la Sony, che ha prodotto il singolo e che produrrà anche il disco, sempre che si riesca a registrare, hanno potuto opporsi alla decisione della corte federale di Newark (New Jersey), che ieri, lunedì 6 maggio, ha emesso la condanna a tre mesi di carcere per la ex vocalist dei Fugees, ai quali seguiranno altri tre mesi di arresti domiciliari, un anno di libertà condizionata e, per non farsi mancare nulla, una multa pari a 60.000 dollari.

L’accusa per Lauryn Hill?

Non aver pagato le tasse per una cifra, stimata dal fisco statunitense, di 970.000 dollari. In realtà, grazie al contratto che le ha proposto la Sony, la Hill è riuscita a pagare quasi interamente il suo debito – mancavano all’appello ‘solo’ 70.000 dollari – ma la giustizia americana non le ha concesso proroghe o sconti.

Anche se, tutto sommato, la corte di Newark ha riconosciuto il suo impegno nel mettersi in pari con i pagamenti e le ha comminato una pena leggera. Per tali reati, infatti, è prevista la detenzione fino a tre anni.

Lauryn Hill sarà detenuta in una struttura carceraria della quale non è stato reso noto il nome e il giorno in cui varcherà il cancello del carcere è fissato per l’8 luglio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>