Rolling Stone: centesimo numero, cento dischi in classifica

di Redazione Commenta

L’edizione italiana della rivista Rolling Stone uscirà in edicola con il centesimo numero e per festeggiare l’importante traguardo la redazione ha stilato una classifica che riassume il meglio (ma anche il peggio) della musica italiana degli ultimi cinquant’anni. Il vincitore è Vasco Rossi con Bollicine e il suo eterno rivale Luciano Ligabue finisce solamente all’undicesima posizione con Buon compleanno Elvis.

Al terzo posto troviamo Lucio Battisti con Una donna per amico e al quarto troviamo un altro big indimenticabile, Fabrizio De André con Crêuza de mä (mentre Battiato si difende bene al secondo posto con La voce del padrone).

La giuria è composta da alcuni nomi della letteratura italiana come Niccolò Ammaniti, a quelli del cinema come Carlo Verdone, fino ad arrivare a giornalisti come Marco travaglio, imprenditori della moda (Renzo Rosso) e sportivi come Valentino Rossi.

Tra le polemiche che riguardano i gusti più o meno contestabili di questa classifica ci sono anche le critiche per non aver incluso nomi della musica italiana come Claudio Baglioni e per aver salvato (solamente in corner) Antonello Venditti (al centesimo posto con Sotto il segno dei pesci).

Ecco la classifica dei primi dieci posti:

1. Vasco Rossi – Bollicine
2. Franco Battiato – La voce del padrone
3. Lucio Battisti – Una donna per amico
4. Fabrizio De Andrè – Crêuza de mä
5. Jovanotti – Lorenzo 1994
6. Vinicio Capossela- Ovunque proteggi
7. Diaframma – Siberia
8. Csi Consorzio Suonatori Indipendenti – Linea gotica
9. Area – Arbeit Macht Frei
10. Adriano Celentano – Adriano Celentano con Giulio Libano e la sua orchestra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>