X – FACTOR: ANNUNCIATI I GIUDICI. E IL WEB SI SCATENA

di Redazione Commenta

Sono stati svelati, finalmente, i nomi dei giudici di X-Factor per l’edizione italiana 2020.                

Ed ecco che il web si scatena, con tanto di botta e risposta in merito alla nuova stagione del talent musicale, tra curiosità, perplessità, consensi e qualche dissenso.

Tra le conferme in giuria – pure in assenza della storica ed attesa Mara Maionchi – , ci sono Mika e Manuel Agnelli, mentre tra le new entry spiccano la cantante Emma Marrone, e, soprattutto, Hell Raton, ovvero Manuel Zappadu, imprenditore del rap con origini sardo/ecuadoriane, tra i fondatori del progetto “Machete Crew” (poi confluito nella casa discografica “Machete Empire Records”, forte anche della collaborazione di nomi quali Enigma e Salmo).

Delusione dunque per chi pronosticava nomi come Neffa, Achille Lauro e Levante.

Sì, perché il fenomeno X-Factor è talmente popolare da avere scatenato anche il popolo degli scommettitori, il più delle volte associati all’ambito sportivo – calcio, tennis, rugby, MotoGP e così via -.

Quando si tratta dei migliori siti scommesse, come SNAI, Eurobet e William Hill, le proposte dei bookmaker vanno però oltre lo sport coinvolgono anche altre passioni e interessi. Ecco dunque che entrano in gioco i programmi televisivi più amati, con particolare riferimento ai talent: nel caso di X-Factor, nello specifico, le possibilità di puntata riguardano la scelta del vincitore finale oppure dei singoli campioni di ogni serata.

Tornando dunque ai giudici, Hell Raton, in particolare, ha animato il dibattito mediatico e la curiosità degli appassionati di X-Factor sulla sua personalità artistica, e ha fatto il pieno di hashtag su Twitter, tra i nostalgici della vecchia scuola – con tanto di riferimento a Riccardo Cocciante e a Gianni Morandi – e chi invece è piacevolmente incuriosito da questo personaggio della scena musicale, magari sperando in una sferzata di novità per il programma, giunto ormai alla sua quattordicesima edizione.

Grazie al cinguettio del canale ufficiale Twitter di X-Factor Italia, anche gli altri giudici hanno comunque ottenuto riscontri, come nel caso di Manuel Agnelli, leader e fondatore degli Afterhours, gruppo rock alternativo degli anni Novanta:

“Io crescendo mi sono reso conto che quando si liberano degli spazi è bene andare ad occuparli. Non per forza per fare la rivoluzione, ma per portare il proprio punto di vista, la propria visione, comunque fare qualcosa.”

Del resto si parla di un talent show che, oltre che del pubblico piazzato davanti a Sky Uno per la trasmissione delle puntate, vive anche dei feedback di ritorno condivisi dagli utenti via social, come confermano gli 1,2 milioni di follower sul profilo ufficiale di Twitter e i numerosissimi iscritti, tra pagine e gruppi, alle communities dedicate su Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>