Justin Timberlake, Suit and tie e FourTet, che succede?

di Redazione Commenta

Era gennaio. Precisamente, il quattordicesimo giorno del 2013, quando l’eroe del pop, Justin Timberlake, lanciava il suo nuovo singolo: Suit and tie. Nel brano è incluso un duetto con il miliardario del rap Jay-Z.

Il pezzo è il preludio di un ennesimo successo: si tratta del primo estratto del suo prossimo album “20/20 experience”, che vedrà la luce martedì 19 marzo.

Ebbene, poche ore fa, il produttore di musica elettronica FourTet, nuovo mito dell’era moderna, gli ha fatto uno scherzetto: ha lanciato in rete un remix della hit, un assemblaggio giocherellone che si erge su ritmiche two-step e stravolge l’originale proiettandola nel cyberspazio.

Pare però che la cosa non sia piaciuta affatto alla casa discografica di Justin, tanto che al producer inglese era stato intimato di togliere dal web il remix e lui se n’è lamentato pubblicamente sui social network, postando il seguente messaggio su Twitter: “Le strategie delle major talvolta mi fanno andare fuori di testa”. Dopo qualche ora ci dev’essere stato un chiarimento e la canzone è ricomparsa regolarmente sul Soundcloud di FourTet.

La vicenda si è quindi conclusa nel migliore dei modi: la hit è ancora online. Del resto chi non vorrebbe un remix da un indiscusso talento del clubbing mondiale? Insomma, tutto bene quel che finisce bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>