Sabrina Salerno, si è raccontata in un’intervista a Verissimo

di Nekromantik Commenta

Sabrina Salerno, si è raccontata in un’intervista a Verissimo con Silvia Toffanin: la showgirl, si è raccontata sena veli. La prorompente cantante e ballerina, sexy e prorompente, che per tutti è stata un’icona degli anni ’80, in realtà, ha avuto una vita molto difficile: non voluta da suo padre, sin dalla nascita, ha cercato la sua identità sin da piccola, riconoscendosi delle mancanze a cui cercava di sopperire rifugiandosi dietro la sua corazza forte, che in realtà era solo una corazza apparente. Sabrina Salerno, ha raccontato di aver cercato più volte suo padre, non perché desiderasse istaurare un rapporto con lui, ma per il desiderio di far pace con quella parte di se incompleta, che la tormentava e che in parte ancora la tormenta.

 

Il rapporto sospeso con suo padre, l’ha portata ad avere rapporti difficili con gli uomini, che, quasi per tutta la vita, hanno rappresentato motivo di sofferenza. La storia con il suo ex, un manager di successo, che l’ha gettata in un periodo estremamente buio, cosi come tutte le sue altre relazioni, sempre fallimentari e infelici. Questo fino all’arrivo di suo marito e di suo figlio, che ora costituiscono la sua ragione di vita. Una cantante, una ballerina, che racconta di aver usato il suo corpo prorompente a suo modo e che per quella prorompenza, spesso è stata punita e non capita.

Nonostante i suoi dolori, la sua carriera, è stata ed è ancora brillantissima. I suoi pezzi, sono diventati delle hit in tutta Europa, con i suoi pezzi, fino a Sanremo, dove con Jo Squillo, canta un inno alle donne, “olre le gambe c’è di più”, è la frase che riecheggia come uno slogan, ancora oggi. Sabrina, e i suoi Boys, tornano sempre sul palco dell’Ariston dopo trent’anni. Per lei, il tempo, sembra essersi fermato: stessa energia, stessa forza e stessa determinazione. Sono le armi vincenti di una grintosa cantante che ha avuto successo in un tempo in cui la musica si ballava dal vivo, si viveva ed era straordinariamente energica.

 

Ora, la Sabrina che racconta, è completamente diversa dalla ragazza che vinse Miss Italia, dalla tigre di palcoscenico che ha fatto sognare generazioni. Sabrina oggi è matura e consapevole, è una madre, ed è ancora una cantante stimata, una sorta di icona, che però ha preso l’essenza di un tempo che è stato, e l’ha conservata per poi guardare avanti. Racconta di suo figlio come la parte migliore di lei, quella che con tanta fatica ha fatto venire fuori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>