Sanremo 2014, le impressioni a caldo della stampa al primo ascolto delle canzoni

Oggi pomeriggio i giornalisti musicali della principali testate giornalistiche italiane hanno avuto la possibilità di ascoltare in anteprima tutti i brani dei 14 Big in gara alla prossima edizione del Festival di Sanremo, che inizierà tra poco meno di un mese, il 18 febbraio 2014.

Un ascolto solo per pochi eletti, sottoposto al più stretto riserbo fino all’inizio ufficiale della manifestazione, voluto fortemente da Fabio Fazio per la scorsa edizione del Festival, la prima da lui condotta, come il nuovo regolamento che vede i Big in gara proporre due brani di cui solo uno, scelto in base alle preferenze del pubblico, nella competizione ufficiale.

sanremo 2014

Quali sono state le impressioni della stampa? La prima su tutte ricalca un po’ la presentazione che Fazio stesso aveva fatto dei brani scelti per il Festival di quest’anno, ovvero quella di ascoltare canzoni contemporanee, tanto nelle sonorità che nelle tematiche affrontate.

Una seconda impressione, questa volta leggermente discordante rispetto a quanto detto dal presentatore, è che i brani di Sanremo 2014 sono stati scelti anche in base al gusto del pubblico: la discordanza non è tanto nelle canzoni in sé, ma quanto nei risultati delle classifiche di vendita che non sempre premiano le scelte della kermesse.

Leggendo i commenti dei vari giornalisti, poi, sembra che questo Sanremo abbia già un vincitore. Davvero troppo presto per dirlo, ma sembra che questo potrebbe essere l’anno di Francesco Renga.

 

Lascia un commento