Il Duca Bowie elogia in pubblico Lorde

di Redazione Commenta

Lui chi è? Il duca bianco, il cantante androgino che ha saputo reinventarsi in ogni decennio della sua cinquantennale carriera, Davide Bowie, che oggi compie 67 anni.

Lei chi è? Ella Maria Lani Yelich-O’Connor, diciasettenne, conosciuta con lo pseudonimo di Lorde, la cantante neozelandese che ha spopolato con il suo album dell’anno scorso, Pure Eorine, pubblicato il 30 settembre 2013.

Una cantante veramente giovane che potrebbe ricordare, per il boom del suo album, Beyoncé o Miley Cyrus ma che, rispetto a loro, ostenta la sua normalità. Del resto la musica di Lorde si potrebbe definire più un po-barocco o un rock alternativo che un vero pop.

Forse per questo è stata notata ed elogiata pubblicamente dal mitico David Bowie che l’avrebbe conosciuta dopo una sua performance al MoMA.

Nonostante l’enorme riconoscimento che ha lasciato anche lei a bocca aperta, tanto da continuare a pensare a quanto fosse incredibile stringere la mano di un pezzo di storia della musica, Lorde resta una ragazza con i piedi per terra che ama definirsi musicista più che cantante.

La differenza di Lorde con le altre cantanti sue coetanee si manifesta inoltre per il suo impegno femminista di cui va fiera e che l’ha spinta a declinare cortesemente l’invito ad aprire il tour di Katy Perry.

Una tipa tosta che ha voluto mischiare il suo spirito elegante e classico con la sua femminilità forte, scegliendo come nome d’arte una forzatura al femminile della parola lord, signore.

La scelta di David Bowie che più nel look che nel nome amava mischiare e confondere i generi non poteva ricadere che in una così energica artista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>